Home > Attualità > Comunicati Stampa > San Gennaro Vesuviano, i consiglieri Salvatore Iervolino e Giuseppina (...)

San Gennaro Vesuviano, i consiglieri Salvatore Iervolino e Giuseppina Parisi entrano nell’Udc

giovedì 4 agosto 2011, di Comunicato Stampa


Con una lettera inviata contestualmente al Sindaco di San Gennaro Vesuviano e al Coordinamento provinciale dell’UDC di Napoli, i Consiglieri Comunali Salvatore Iervolino e Giuseppina Parisi hanno comunicato la propria adesione al partito dello scudocrociato. “Abbiamo deciso senza se e senza ma di aderire al progetto politico dell’UDC perché crediamo, hanno dichiarato i Consiglieri Iervolino e Parisi, che il progetto politico messa in campo da Pierferdinando Casini e Lorenzo Cesa in difesa di valori quali la famiglia, le istituzioni e la valorizzazione delle giovani generazioni siano tematiche che anche qui a San Gennaro Vesuviano debbano essere intraprese”. “Ci appelliamo a tutti i moderati di San Gennaro Vesuviano che sappiamo essere tanti, continuano soddisfatti i Consiglieri, affinché insieme si possa costruire la casa dei moderati che si proietta a governare con responsabilità e senso delle istituzioni la comunità locale. E’ con grande soddisfazione che accolgo la decisione degli amici Iervolino e Parisi di aderire al nostro partito, afferma il Consigliere Regionale dell’UDC Carmine Mocerino. Nell’area vesuviana, grazie al lavoro svolto quotidianamente stiamo diventando una realtà che si amplia e si consolida sempre di più e che ha come primario interesse la qualità di vita dei cittadini e la crescita dei territori. Sarò, conclude Mocerino, sempre al fianco degli amici Iervolino e Parisi unitamente a quanti decideranno di seguirci dell’UDC, con l’unico scopo di veder trionfare i principi ispiratori dell’UDC

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.