Home > Appuntamenti > A 80 anni dal varo l’Amerigo Vespucci farà tappa a Castellammare di (...)

Previsti due giorni di festeggiamenti il 13 e 14 settembre

A 80 anni dal varo l’Amerigo Vespucci farà tappa a Castellammare di Stabia

sabato 13 agosto 2011


CASTELLAMMARE DI STABIA. L’Amerigo Vespucci, che tra i velieri antichi del mondo e’ di sicuro il piu’ bello, famoso e amato, torna nelle acque della sua citta’ madre, per celebrare l’80° anniversario del varo che avvenne nei cantieri di Castellammare di Stabia. La nave scuola della Marina militare italiana calera’ l’ancora nel porto stabiese il prossimo 13 settembre, per dedicare due giorni alla cittadinanza che ha sempre proclamato con orgoglio di avere costruito e tenuto a battesimo il prestigioso ’’legno’’ della Regia marina nel 1931.
Per la speciale ricorrenza, che ricade nell’anno dedicato alle celebrazioni del 150° anno dell’Unita’ d’Italia, a Castellammare di Stabia e’ sorto un comitato spontaneo che ha assunto il compito di organizzare i festeggiamenti collegati all’evento.
Il ’’Comitato 80/150 Amerigo Vespucci a Castellammare di Stabia’’ e’ nato dalla spontanea iniziativa di cittadini stabiesi che non hanno mai deposto le armi nell’ardua battaglia di tenere alto il buon nome della citta’ anche durante i periodi piu’ difficili. E anche adesso, pur lottando con una catastrofica crisi produttiva e sociale, che colpisce i due principali comparti dell’economia cittadina, quello cantieristico e quello turistico, si pongono l’obiettivo, a partire dall’evento dell’attracco dell’Amerigo Vespucci, di avviare una nuova stagione di iniziative per risalire la china. Sara’ dunque l’Amerigo Vespucci a tenere questa volta a ’’battesimo’’ la citta’ nel nuovo corso che vuole restituire a Castellammare di Stabia il ruolo di localita’ turistica, al centro del Golfo di Napoli. Presidente del Comitato spontaneo per l’Amerigo Vespucci, e’ Nadio De Rosa, affiancato nei suoi sforzi da un concittadino, il comandante Catello R. Scala (ufficiale in servizio della Marina militare), ai quali si deve la ideazione e realizzazione del progetto di riportare l’Amerigo Vespucci nel porto di Castellammare di Stabia in una data cosi’ significativa e simbolica. Un’iniziativa che ha attratto le migliori forze produttive del territorio come l’Associazione degli albergatori, con il presidente Pietro Irollo de Lutiis, che ha sposato con grande entusiasmo l’iniziativa, facendosene promotore insieme con l’Ascom locale presieduta da Johnny De Meo, la Croce Rossa italiana, presieduta da Antonella Capasso, il Comune di Castellammare di Stabia, rappresentato dall’assessore al Turismo Antonio Coppola e l’Azienda autonoma di cura, soggiorno e turismo locale. Il sindaco Luigi Bobbio ha concesso il patrocinio del Comune e prendera’ parte al significativo programma di iniziative tuttora in fase di definizione.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.