Home > Cronaca > Ottaviano. Terrore in città, pugnalato 22enne: reagisce ad una (...)

Ottaviano. Terrore in città, pugnalato 22enne: reagisce ad una rapina

mercoledì 17 agosto 2011, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Reagisce ad un tentativo di rapina: 22 enne ferito con due pugnalate al petto. Doveva essere una normale serata di ferragosto, complice la luna, qualche coccola, in una cornice nella zona periferica della cittadina ottavianese, ma per i due giovani fidanzatini solo l’inizio di un incubo che poteva finire in tragedia. Sono da poco passate le 22,00 quando una coppia di giovani, di 22 e 21 anni residenti entrambi ad Ottaviano, decidono di appartarsi in uno dei sentieri di campagna di Valle Delle Delizie. Sono a bordo della loro Panda. All’interno del loro veicolo si concedono qualche coccola che però improvvisamente diventa per loro un insidiosa trappola. Qualcuno colpisce ripetutamente a calci lo sportello della loro autovettura, inveisce con forza sino a frantumare un vetro. Nel frattempo la coppia rimane basita e in meno che non si dica si trovano di fronte due malviventi. Entrambi hanno il volto coperto da una sciarpa. Gli ordinano di stare tranquilli e di consegnargli tutto il denaro e gli oggetti di valore. Il giovane 22enne però non rimane fermo: si oppone alla consegna cercando di proteggere la sua fidanzata. Con tono deciso a non assecondare i due malviventi, il 22enne cerca di mettere in moto la macchina ma è quel gesto che irrita ancora di più i due malfattori che senza esitare e decisi a non mollare, con violenza spingono il giovane cercando di fargli cambiare idea. Ne nasce una collisione. Uno dei due ladri punta un coltello verso la coppia per intimorirli nuovamente, ma è l’inizio di un incubo: il 22enne non cambia idea e cerca di avvinghiarsi per proteggere la sua fidanzata, schivando nuovamente la consegna degli oggetti. E li che i due, completamente furiosi dell’affronto, puntano il coltello verso il giovane e con una sequenza ininterrotta di rabbia gli infliggono due coltellate. La prima viene schivata dal giovane, ma la seconda sarà quella decisiva. Gli perfora il torace sinistro procurandogli la perdita di sangue. Le urla della fidanzata allontanano i due malviventi che si danno tempestivamente alla fuga facendo perdere le loro tracce. Sarà la giovane a chiamare il 118. Sul posto l’autoambulanza del pronto intervento che trasportano il giovane all’Ospedale Cardarelli di Napoli, dove è tutt’ora ricoverato in prognosi riservata. Sul posto anche i carabinieri della locale stazione coordinati dal maresciallo Domenico Iaccarino che in queste ore stanno cercando di raccogliere dettagli utili a ricostruire l’intera vicenda. Secondo quanto emerge dalle indagini chiaro sarebbe il volto dei due malviventi, ricostruito grazie alla testimonianza descrittiva dei due giovani. Non è la prima volta che accadono eventi simili, già più volte coppie erano finite nel mirino di banditi con il volto coperto: stesse richieste specifiche solo per soldi e cellulare , stesse modalità di azione con il volto coperto da una sciarpa, varie invece le location prese di mira come Valle Delle Delizie o Via San Domenico.
(Metropolis 17 agosto 2011)

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.