Home > Cultura > Somma Vesuviana, restauri e scavi archeologici a Santa Maria del Pozzo. (...)

Somma Vesuviana, restauri e scavi archeologici a Santa Maria del Pozzo. Opportunità per giovani stagisti

giovedì 1 settembre 2011, di La redazione


Somma Vesuviana. “E’ una buona opportunità per ben 24 giovani del nostro territorio di fare esperienza professionale”. E’ entusiasta Emanuele Coppola, assessore del comune di Somma Vesuviana e responsabile dei Beni Culturali del Complesso Monumentale di Santa Maria del Pozzo, nel presentare i due stage formativi che partiranno a metà ottobre riguardanti il restauro di antichi manoscritti e di uno scavo archeologico. “Il primo tirocinio formativo riguarderà 9 testi antichi di cui 4 sono manoscritti e 5 liturgie a stampa, tutti datati tra il XV e XVI secolo conservati in questo momento presso l’Archivio storico Cocozza” ha spiegato Coppola. I 12 giovani che per 90 ore (30 di teoria e 60 di pratica) lavoreranno ai testi saranno guidati dal direttore scientifico del progetto, Carlo Caracciolo, Direttore dei Beni Culturali di Napoli, e dal tutor Alessandro Masulli, Direttore dell’Archivio Storico Comunale “G.Cocozza”. “Quei testi sono fondamentali per la nostra comunità- ha insistito l’assessore-e vanno recuperati nel più breve tempo possibile”. Gli altri 12 ragazzi che vorranno invece cimentarsi con uno scavo archeologico dovranno farlo a Santa Maria del Pozzo. Qui infatti, dietro l’abside della chiesa angioina sotterranea al complesso francescano, ci sarebbe una struttura di almeno una quarantina di metri quadri da liberare dai detriti che nei secoli l’hanno occultata. “E’ possibile che si tratti di un vecchio eremitaggio antecedente all’anno mille” ha ammesso Coppola “e ciò comporterà un intervento delicato e qualificato per riportarlo alla luce”. Anche in questo caso i giovani stagisti saranno affiancati da un direttore scientifico. “Stiamo cercando di far si che della direzione se ne occupi l’archeologo Antonio De Simone” ha annunciato il responsabile dei Beni Culturali del complesso francescano. Gli stage, patrocinati dal comune di Somma Vesuviana e, con ogni probabilità, dalla regione Campania non prevedono un rimborso spese anche se Coppola lascia spiragli per il contrario. “Stiamo lavorando per tentare, attraverso privati, i garantire un rimborso spese ai tirocinanti”. Le selezioni dei 24 giovani saranno aperte fino al 30 settembre e la domanda è scaricabile sul sito del comune di Somma Vesuviana. Lo stage è rivolto a i laureandi e laureati in Conservazione dei Beni Culturali.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.