Home > Politica > Somma Vesuviana, l’assegnazione delle deleghe ai nuovi assessori era una (...)

Somma Vesuviana, l’assegnazione delle deleghe ai nuovi assessori era una bufala

giovedì 1 settembre 2011, di La redazione


Somma Vesuviana. Era il 6 agosto scorso e a mezzo stampa l’amministrazione guidata dal sindaco Raffaele Allocca aveva annunciato in pompa magna che le deleghe ai tre assessori, Tommaso Granato, Pietro Corcione ed Emanuele Coppola erano state assegnate. Il tutto dopo che un caustico manifesto dell’Udc aveva definito i tre “Assessori Fantasmi” perché sedevano da mesi in giunta senza alcuna mansione ufficiale. Non solo, ma qualcuno di loro, tipo Tommaso Granato, firmava manifesti in qualità di assessore alle politiche Sociali pur non avendo il decreto del primo cittadino. In realtà l’annuncio era una bufala visto che allo spot pubblicitario non ha fatto seguito la firma il calce dei documenti. A scompigliare il tavolo e a far incagliare l’operazione politica dell’esecutivo Allocca sarebbe il vice-sindaco Francesco Giordano. Secondo il sito locale che aveva riportato la notizia infatti al giovane oculista sarebbero toccate le deleghe di “Formazione e Politiche giovanili”. Il tutto a scapito di Lello D’Avino attualmente titolare delle deleghe. Ma al momento sembrerebbe che lo stesso Giordano non abbia firmato un bel nulla per ragioni ancora tutte da chiarire bloccando l’operazione. Operazione che, secondo i rumors di palazzo, potrebbe essere completata venerdì mattina, quindi quasi ad un mese dall’annuncio dell’ufficialità, con la consegna della documentazione da far firmare ai tre assessori. Salvo complicazioni ovviamente.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.