Home > Politica > Somma Vesuviana, volano gli stracci nel Pdl. De Filippo sostituito da (...)

Somma Vesuviana, volano gli stracci nel Pdl. De Filippo sostituito da Carotenuto come nuovo capogruppo in consiglio

venerdì 9 settembre 2011


Somma Vesuviana. E’ Rino Carotenuto il nuovo capogruppo in consiglio comunale del Pdl. A renderlo noto lo stesso consigliere comunale. "Sono orgoglioso dell’onore e dell’onere per l’incarico di cui i colleghi del Pdl mi hanno investito" riferisce a caldo il consigliere."Ora il mio principale obiettivo è quello di ricompattare il gruppo consiliare e rilanciarne l’azione amministrativa in vista del rush finale che, da qui a due anni, ci porterà alle nuove elezioni amministrative" annuncia Carotenuto. Sposato, padre di due figli, il designer di arredamenti è stato eletto nelle fila del Popolo delle Libertà nell’ultima tornata elettorale con 230 voti. Su di lui c’è stata la convergenza di 13 colleghi di scranno nel consiglio di Palazzo Torino (e, secondo alcune fonti, il beneplacito dello stesso sindaco Raffaele Allocca che probabilmente altri nomi non li avrebbe accettati di buon grado). "E’ vero, sul mio nome c’è stata compattezza e sarà anche in virtù di questo che lavoreremo con collegialità agli argomenti amministrativi che di volta in volta si presenteranno sul nostro percorso". Il 37enne subentra a Vittorio De Filippo. L’uscita di scena però del giovane avvocato non è stata indolore. Anche se Carotenuto ha ribadito quanto il suo predecessore “sia ancora una pedina importante del gruppo”, pesa e non poco per De Filippo il documento di sfiducia firmato un mese fa da 10 consiglieri del Pdl che non si sentivano più rappresentati da lui nell’assise di Palazzo Torino. Poi nel pomeriggio di mercoledì le dimissioni seguite, dopo l’ufficializzazione del suo sostituto, da una nota che potrebbe lasciare strascichi polemici all’interno del partito e dell’intera maggioranza di centrodestra: “auguro al neocapogruppo di riuscire a svolgere il compito meglio di quanto abbia fatto io considerando le difficoltà politico istituzionali a cui andrà incontro- scrive De Filippo- soprattutto in un momento di tensione come quello attuale in cui, a due anni dalla scadenza del mandato, risulta difficile tenere insieme le varie anime del gruppo consiliare. Mi auguro che si continui ad operare così come fatto fino ad oggi esclusivamente per il bene di Somma Vesuviana. E che gli interessi particolari non prevalgano su quelli collettivi e generali generali” . A gettare acqua sul fuoco ci ha pensato il sindaco Raffaele Allocca: "Non voglio polemiche, faccio l’augurio di buon lavoro a Carotenuto che ha dimostrato sul campo di meritare il gravoso incarico". Ma la partita tra il sindaco ed i suoi consiglieri sembra solo all’inizio. Se infatti non c’è alcuna certezza del documento tragato Pdl,in cui si chiede anche il sacrificio di Filomena Iovine, ci sarebbe però agli atti il tentativo di blocco del concorso pubblico per le assunzioni al comune. Infatti nella giornata di ieri sarebbe stato protocollato un documento da un decina di elementi del Pdl, sostenuti da un atto analogo di Alleanza per Somma, nel quale si chiederebbe “il blocco immediato dei concorsi pubblici a causa della grave crisi economica-finanziaria che attanaglia l’Italia”. Il tutto in attesa del prossimo consiglio comunale nel quale si dovranno discutere i delicati equilibri di bilancio.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.