Home > Attualità > Riapre il Parco Tortora Brayda

Riapre il Parco Tortora Brayda

martedì 18 dicembre 2007, di Mina Spadaro


SANT’ANASTASIA. Grazie ad un intervento di ruiqualificazione potrebbe essere riaperto entro Natale Parco Tortora Brayda (più noto come boschetto di Madonna dell’Arco). Il parco attrezzato con un percorso ginnico, abbastanza frequentato e teatro di varie manifestazioni e fiere, è restato chiuso per diversi mesi a causa del distaccamento di un ramo di quercia secolare. Finalmente, grazie all’interessamento dell’assessore all’ambiente, Pasquale Coppola, è stato dato il via ai lavori per la messa in sicurezza delle essenze arboree del parco in stato di maggiore pericolo, che prevedono l’abbattimento di alberi adulti a chioma espansa ( esemplari da 16 a 30 m di altezza ), la potatura di contenimento di piante sempreverdi e la cura delle carie del legno, mediante l’asportazione delle parti malate e la disinfezione delle ferite con ossicloruro di rame. L’amministrazione comunale ha iniziato da tempo a mettere in sicurezza tutte le aiuole e le oasi a verde attrezzato, a tutelare gli alberi secolari, ad abbattere quelli secchi o attaccati da parassiti, come la palma di piazza Cattaneo tagliata recentemente perché distrutta nella cima. Un’attenzione al verde apprezzata dai cittadini che potranno, a breve, tornare nel boschetto di Madonna dell’Arco. “Abbiamo l’obiettivo di rendere sicuro il parco Tortora Brayda nel giro di qualche settimana per poterlo riaprire finalmente al pubblico, speriamo, per Nalate o al massimo a fine anno. L’intervento – dichiara l’assessore all’ambiente, Pasquale Coppola - era necessario per poter garantire l’incolumità pubblica ed a questo abbiamo aggiunto un programma di cura degli alberi dell’intero boschetto. Una parte dell’area sarà dedicata alla piantumazione di 25 alberi dei cittadini nati nel 2001. L’attenzione dell’amministrazione alla tutela della natura e dell’ambiente è alta, e mettere in sicurezza il boschetto e le altre zone a verde è solo l’inizio di un percorso più ampio”.

Messaggi

  • Ass. Coppola utilizzate i fondi perchè state rischiando di perderli.
    Partite subito con i progetti già approvati.

  • Il nostro silenzioso assessore invece di preoccuparsi dell’apertura di un parco in pieno inverno,si preoccupi di far almeno rimuovere i rifiuti che occupano il manto stradale mettendo in pericolo passanti e automobilisti.

    • ma la vogliamo smettere con assesori e politici che non hanno nient’altro di meglio da fare che pensare al boschetto, all’aiuola, all’alberello,al canile....Ma vi rendete conto di apparire ridicoli...queste pagliacciate lasciatele alla sinistra, questo paese ( e voi siete stati scelti per questo) ha bisogno di rimettersi in cammino, deve tornare a crescere , sperare, si deve tornare ad avere un orizzonte...una speranza...IL nostro paese ha bisogno di ritornare a costruire... costruire le case, i manufatti , i capannoni solo cosi potremmo risollevare le sorti dei tanti che non hanno più speranza, che sono costretti ad emigrare, o peggio ad elemosinare...Se nel nostro paese, nel nostro comprensorio vesuviano non si rimette in moto il motore dell’edilizia (VI PIACCIA O NO)potremmo mettere una pietra tombale su tutte le belle e buone intenzioni.
      Ricordatevi che nei paesi dove si edifica ,si costruisce la speranza e la ricchezza....e noi ci dobbiamo sorbire assessori e politici che parlano come le manfrine di sinistra....NOI VI ABBIAMO VOTATO PER UN CAMBIO DI ROTTA A 360 GRADI LE CAZZ....TE NON CI PIACCIONO E NON CI INTERESSANO....

    • Vai col cemento sfrenato. Signori e signori ecco la destra.
      Che vergogna.

    • ma quale cemento sfrenato, perdonami ma tu dove caspita abiti? sulle palafitte? abiterai in una casa di cemento ...voglio sperare.. altrimenti saresti fuorilegge(credo che tu sappia che per legge le case devono essere in cemento dalle nostre parti).....in ogni caso l’edilizia è in tutti i paesi di questo mondo la spia di economie sane e in crescita...vedi la cina, dubai,usa, la russia, il SUDAFRICA...certo presso le popolazioni indigene delle foreste amazzoniche troveremo greggi pascolanti e case di legno...se vogliamo avere come modello quei paesi..accomodati egregio lettore

    • ma vergognarci di che cosa scusi? guardi che nei paesi civili si costruisce: si costruiscono le case, le fabbriche e i negozi ed anche le strade...non comprendo di cosa dovremmo vergognarci.
      Lei parla a sproposito di cemento selvaggio...mi permetta, ma di cosa sta parlando...guardi che noi chiediamo leggittimamente alla classe politica, che abbiamo contribuito ad eleggere,di dare vita dopo anni ad un piano regolatore.
      Lei è al corrente che i PGR(i piani regolatori )sono previsti per legge dallo stato italiano?? quindi noi dal nostro punto di vista politico riteniamo importante per il nostro paese di dotarsi di un PGR, credo che questo è un nostro diritto in democrazia, per cui sinceramente non comprendo l’evocazione del cemento selvaggio, anzi le dico che il cemento selvaggio si produce la dove non ci sono PGR, per cui si metta l’anima in pace che noi non vogliamo distruggere nulla,anzi le vorremo ricordare che sono stati proprio tre camerati di cui due di Sant’anastasia: Gennaro Rivellini(questi aderente alla DESTRA) e Giovanni Rippa(qust’ultimo aderente ad AN) ad aver ideato il logo che nel mondo rappresenta il Parco Nazionale Del Vesuvio, quindi non me ne voglia ma almeno porti rispetto per una comunità di giovani e non piu giovani che da destra hanno dato lustro al nostro paese.

    • Riapre il parco Tortora Brayda e non si parla dei cumuli di immondizia appena depositati all’ingresso. Non colpevolizzo il Sindaco in carica ma l’attuale Assessore all’Ambiente, per altro appartenente alla Sanità per la sua professione di medico, che non ha fatto alcuna opera né di sensibilizzazione né di prevenzione e quindi è consapevole delle tante malattie tumorali che si sviluppano per la diossina che si sprigiona dagli incendi dei cumuli.

      Mi rivolgo poi ai tanti tecnici che circondano l’Assessore in carica, dirigenti anche di partito, che restano inoperosi e si attivano forse soltanto per altre grandi progettualità che cercheranno di realizzare in altre aree, da tempo dismesse, e non lontane dal parco di cui sopra.

      Non ritiene, Assessore all’Ambiente, che con l’anno 2008 sia arrivato anche il momento di rassegnare le sue dimissioni?
      Il suo totale immobilismo non merita altro che le dimissioni e bene farebbe il Sindaco a ritirarLe la delega.

    • Riapre il parco Tortora Brayda ed aumentano anche fuori di esso i cumuli di immondizia.

      Mi sorge quindi spontanea la domanda: L’Assessorato all’Ambiente ed il Dott. Coppola Pasquale non sentono il dovere di scusarsi con quanti stanno soffrendo il disastro ambientale a proprie spese?

      Non ritiene l’Assessore di dovere in qualche modo intervenire anche eventualmente rassegnando le dimissioni immediate per ‘indegnità’ nei confronti dei cittadini di S.Anastasia ?

      Vi sono e quali i primi commenti della nuova Commissione all’Ambiente per il disastro ecologico che stiamo vivendo?

      Quali le reazioni della stessa Commissione per "la notte bianca" di Sabato sera/notte voluta dall’Assessore al Commercio mentre tutte le strade sono ripiene di immondizia ed invase da enormi ratti che ormai la fanno da padrone sui vari cumuli?

    • Mi scusi però "vigile attento" va bene che l’ass. Coppola non è all’ altezza della sua carica e farebbe bene a dimettersi..però da qui a colpevolizzarlo per la monnezza per la strada, mi sembra proprio fuori luogo!!!!
      QUI c’è un solo colpevole di tutto questo casino ed ha un nome e cognome:
      DON ANTONIO BASSOLINO e la sua giunta di affaristi, la prego vigile attento di dire le cose per quello che sono, nella stessa situazione ma con una giunta regionale di destra sarebbe già scoppiata la rivoluzione, ma ci vogliamo rendere conto che per coprire dei comunistelli da strapazzo la stampa tutta e i TG Rai pagati con i nostri soldi, pare che quando fanno i servizi la colpa sia della gente che appicca il fuoco ai cumuli di monezza???
      Ma vi rendete conto che stiamo pagando una tassa sui rifiuti di cui sinceramente non comprendo la necessità??
      E i danni alla salute a chi dovremmo imputarli..se non a quel sepolcro imbiancato e moglie di DON ANTONIO BASSOLINO????

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.