Home > Politica > Somma Vesuviana, l’amministrazione Allocca in totale confusione. Revocata la (...)

Somma Vesuviana, l’amministrazione Allocca in totale confusione. Revocata la revoca alla Iovine

mercoledì 28 settembre 2011


Somma Vesuviana. La confusione regna sovrana nell’amministrazione di centrodestra del sindaco Raffaele Allocca. L’ultimo atto di un governo cittadino oramai allo sbando è l’annullamento della revoca dell’incarico a Filomena Iovine, a questo punto almeno sulla carta, ancora responsabile dell’ufficio Tecnico e all’Ambiente del comune di Somma Vesuviana. La vicenda ha dell’incredibile se si considerano tempi, modi e clamore che la stessa decisione ha suscitato. Il tutto mentre nell’ultimo consiglio comunale la maggioranza ha preferito tacere sulla vicenda nonostante il duro attacco infertogli dall’opposizione. E probabilmente l’attacco frontale di Alfonso Auriemma (“Compari e comparielli, dispregio delle procedure e delle gare d’appalto. E che dire del fatto che avete buttato fuori in modo illegittimo, presumibilmente perché ha detto no a qualche vostra richiesta, una funzionaria laboriosa, onesta, competente. Quando la funzionaria farà i suoi ricorsi, dovrete sborsare tutti. Da questa maggioranza arrivano veri e propri diktat: “se non fate ciò che vi chiediamo, farete la fine della Iovine” aveva tuonato l’ex sindaco) ha sortito il suo effetto. Così il primo cittadino ieri mattina, su spinta del plenipotenziario direttore generale Giuseppe Terracciano (naturalmente bisognerebbe comprendere anche perché questo funzionario pagato a peso d’oro abbia avallato la prima revoca), ha annullato in autotutela la revoca notificata il 22 settembre scorso alla dirigente mariglianese. Questo perché il documento scaricava la responsabilità della cacciata del funzionario sui 14 frondisti del centrodestra. L’atto aveva suscitato la protesta degli stessi consiglieri di maggioranza tanto che, nell’infuocata riunione di maggioranza di venerdì scorso, si era deciso di protocollare un documento prima del consiglio comunale che mitigasse la responsabilità dei consiglieri. Poi il nuovo colpo di scena, in attesa di trovare una soluzione che faccia uscire fuori di scena la Iovine, senza strascichi giudiziari che possano pendere sul capo di chi ne ha decretato la cacciata.

Messaggi

  • Che figura di merda....................
    Mi domando: ma quando cacciamo dal comune queste faine incontentabili.

  • Cari amici del Pdl, ricordate quando scrivevate " noi del Pdl non la vogliamo " quanti inviti vi ho fatto ad abbassare i toni se non ci si voleva auto-danneggiare ? Addirittura mi avete accusato di difesa ad oltranza del funzionario.
    Siete dei capoccioni !!!!!

    Ah se mi aveste ascoltato ! Adesso starebbe a controllare il verde comunale e nessuno se ne sarebbe accorto !

    Invece ne avete fatto un’arma formidabile in mano alla minoranza !

    Allora, CHI lo ha danneggiato il Pdl, cervelloni che non siete altro ?

  • I consiglieri e il sindaco si sono resi conto di un errore e si sono corretti da soli, ben fatto, errare é umano e loro si sono comportati da persone intelligenti.

    Però, " ccà nisciun é fess’ " , se inventeranno un altro pretesto per attaccare la iovine, la dovetto o terracciano pur di non spiegarcene le ragioni, allora non ci saranno scuse:

    " perseverare é diabolico "

  • Anzitutto un complimento sincero alla Dottoressa Iovine, che anche in questa occasione, nonché investita da una potente bufera anche mediatica da settimane, ha dimostrato di essere una donna :
    "discreta, umile e silenziosa"

    per usare le parole di Don Tonino Palmese alla consegna del premio Fics 2010 :

    "un premio che va a persone identificabili per la loro sobrietà, per una profonda responsabilità etica, vissuta come naturale ed ordinaria missione di vita e di lavoro"

    Non alimentare le polemiche con sfoghi che sarebbero stati del tutto legittimi, comprensibili, liberatori, deve esserle costato tanto.

    Lei dovrà però mettere in conto che il ritorno la riporterà a contatto quotidiano con chi ha tentato di farle del male.... e sono tanti 14 consiglieri e un sindaco....

    Ci vorrà coraggio, e a lei non manca, perché "quelli" hanno comunque deciso il suo allonanamento; la revoca della revoca nasce dall’illegittimità della prima, non già da un pentimento umano.

    Ricordi che non tutti sono solari e trasparenti come Lei; si aspetti di tutto da chi la circonda.

    Non abbassi la guardia !

    Si affidi alle forze sane del paese, quelle che hanno reclamato in piazza, le associazioni, i giovani, la gente del Casamale, quelli che hanno chiesto il "perché" in consiglio comunale, ai giornali e, presto,.... a un buon avvocato.

    Se porterà allo scoperto il sotterraneo di questo paese tutti le saremo ancor più grati e riconoscenti.

    Ci aiuti a rendere anche palazzo torino un pò più "clean"....

    Un’ estimatrice

  • Ebbene il primo posto al concorso di istruttore tecnico se lo aggiudica indovinate un pò?
    Possibile che non abbia fatto nemmeno un errore? Ho visto scene allucinanti, persone che dopo dieci minuti hanno finito il test(nemmeno il tempo di leggerlo!!) e sono pure entrati tra i 20 promossi alle prove successive.
    Ma perchè ci prendono in giro in questo modo?
    P.S.: che ci faceva la Marciano in commissione?

  • può darsi che la iovine abbia meritato (sono certo che sindaco e consiglieri non la sostengono in questo frangente)

    però gli sponsorizzati dal sindaco e dai nostri consiglieri hanno ottenuto performaces davvero eccezionali, non solo in questa prova, ma anche nelle altre tenutesi al formez ...

    tutti così bravi ?

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.