Home > Cronaca > Minacce al Quotidiano Metropolis: chiesto il ritiro delle copie in edicole (...)

Minacce al Quotidiano Metropolis: chiesto il ritiro delle copie in edicole questa mattina e strappate locandine a causa della notizia relativa alle nozze in carcere di un pentito

sabato 1 ottobre 2011, di La redazione


Grave atto di intimidazione nei confronti di Metropolis quotidiano. Stamattina l’edizione Sud del giornale riportava in prima pagina la notizia delle nozze in carcere del ras pentito Salvatore Belviso del clan D’Alessandro. Intorno alle 6.30 di stamattina alcuni familiari si sono recati presso la sede della redazione, chiedendo di ritirare il giornale dalle edicole e di bloccare la messa in onda della prima pagina dell’edizione Sud nel corso della rassegna stampa del mattino di Metropolis Tv. Contemporaneamente le edicole di Castellamare non esponevano la locandina del quotidiano: sin dalle prime ore del mattino il giornale non è stato venduto in tutte della città di Castellammare. Alcune persone hanno fatto il giro delle edicole strappando le locandine e imponendo che Metropolis non venisse venduto. L’episodio è stato denunciato dal direttore responsabile Giuseppe Del Gaudio ai carabinieri del Comando Gruppo di Torre Annunziata che sul caso hanno aperto un’inchiesta. E’ un episodio gravissimo- dichiara il direttore Giuseppe Del Gaudio- E’ una vera e propria intimidazione che mira a limitare la libertà di stampa. Questo gesto non fermerà il nostro lavoro di cronisti che hanno sempre raccontato i fatti del nostro territorio”.
Ad esprimere solidarietà anche l’Ordine dei Giornalisti della
Campania "Chiediamo alle forze dell’ordine di individuare i
responsabili - dice il presidente dell’Ordine dei Giornalisti
della Campania, Ottavio Lucarelli - e che sia garantita la
regolare vendita del quotidiano nell’area stabiese". Non possiamo non esprimere , a nome dell’intera Redazione de La Provincinoline solidarietà ai colleghi del Metropolis che da sempre sono impegnati a raccontare un territorio difficile con la professionalità e l’impegno che da sempre li contraddistingue. Un’atto vile e da condannare.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.