Home > Politica > Pollena Trocchia, l’opposizione fa la voce grossa: “Dall’amministrazione tutta (...)

Pollena Trocchia, l’opposizione fa la voce grossa: “Dall’amministrazione tutta apparenza e nessuna sostanza”.

domenica 2 ottobre 2011, di Gennaro Addato


“Cari concittadini è giusto che sappiate”. Fa la voce grossa l’opposizione cittadina. Giovanni Busiello, Nicola Coppola, Rosanna Filosa, Alessandro Gargiulio, Giuseppe Nappo (gruppo consiliare “con i cittadini”) e Giovanni Onore (UdC) hanno, infatti, firmato insieme un manifesto murario, diffuso negli ultimissimi giorni. Manca all’appello solamente Aldo Maione (PD) da tempo distante dalle posizioni degli altri consiglieri di minoranza.“L’Ospedale Apicella ha cessato la sua funzione contrariamente all’ospedale Maresca di Torre del Greco a causa della mancata difesa politica da parte del nostro sindaco” si sostiene sul manifesto, in linea con quanto ripetuto negli appuntamenti del parlamentino cittadino dell’ultimo anno. “Menefreghismo, incapacità o servilismo al partito?” si chiede l’opposizione, che va giù duro: “Questa amministrazione ha imposto la TARSU sulle pertinenze, quella sui box ci viene estorta a dispetto di quanto previsto dalla legge e dall’ANCI. Isola ecologica, area PIP, cimitero, ecc. ecc. sono state oggetto di conferenze stampa e successive manifestazioni di interesse” sport preferito dell’amministrazione targata Pinto, secondo i consiglieri di minoranza, ma “ad oggi nessun obiettivo è stato raggiunto”. Ma non finisce l’elenco: “nessun interessamento” è stato mostrato dal sindaco rispetto alle problematiche emerse nel convegno “Report sulle malattie neoplastiche a Pollena Trocchia” (tenutosi ad inizio luglio presso l’istituto alberghiero), che testimoniava come nel Parco Europa la mortalità per malattie neoplastiche fosse nettamente superiore rispetto alle altre zone del territorio comunale. Sull’importante tematica l’amministrazione si è espressa solo per bocca di Pasquale Busiello, assessore all’Ambiente e alla Bonifica del territorio, che ha sminuito l’importanza dei risultati, a parer suo non rigorosi dal punto di vista scientifico e non in linea con gli esiti dei carotaggi effettuati. Ultimo punto toccato: le politiche sociali. Abbandono dell’ufficio preposto, dimezzamento dei fondi di bilancio, eliminazione dei servizi per giovani e fasce deboli: queste le denunce contenute nel manifesto. “E pensare che il nostro sindaco è anche assessore provinciale alle Politiche Sociali – la chiusura, sarcastica, della minoranza, che non poteva non concludere con un “grazie dei fiori”, chiara allusione all’importanza che l’amministrazione Pinto attribuisce al decoro urbano e alle aree verdi.

Messaggi

  • Come il Sindaco di sant’anastasia,vuole nascondere il suo fallimento dietro il taglio dell’erba ,e piazzare nuovi fiori.
    Tutto questo sig. di pollena . di sant’anastasia è solamente normale amministrazione,e i due sindaci vanno dicendo che stanno cambiando il paese.
    Il sindaco pinto dica ai suoi elettori come vuole in modo trasparente spendere i soldi avuti dalla vendita dell’istituto alberghiero.

    • Sarà anche che i Sindaci di Pollena Trocchia e Sant’Anastasia avranno fatto fino ad ora normale amministrazione...ma questo era da tempo che non si vedeva dalle nostra parti. Sull’istituto Alberghiero invece la questione è più complessa,l’Amministrazione Pinto ha ereditato una compravendita già portata a termine dall’Amministrazione targata Maione/ Busiello Giovanni, e quei soldi sono stati destinati alla realizzazioni di due importanti opere in località Musci e Trocchia, basterebbe informarsi o partecipare ai consigli comunali poer saopere queste cose....inoltre la minoranza "Con i Cittadini" che fima il manifesto si è astenuta sulla destinazione dei proventi dell’Alberghiero senza una chiara motivazione....Sulla questone del dibattito tenutosi all’alberghiero invece, secondo me, era una chiara manovra politica del consigliere Coppola, tutti sappiamo che i bilanci di qualsiasi comune come quello di Pollena Trocchia non sono in grado di risolvere una questione delicata come quella delle bonifiche, ma io al posto degli organizzatori del convegno inizierei a chiedermi se anche il cemento col quale è stato costruito il P.co Europa non è comtaminato....così magari facciamo un pò di sano allarmismo....Da cittadino non mi lascio trascinare in polemiche demagogiche che nascono solo perchè tra 18 mesi si va a votare...ma mi guardi indietro e vedo un paese presentabile, del quale posso essere orgoglioso,più pulito ed accogliente di qundo altri governavano, lasciamo lavorare l’Amministrazione Pinto e probabilmente vedremo finalmente realizzare il Cimitero Comunale....
      FIDUCIA AI GIOVANI,VIA I VECCHI MARPIONI

      Luigi

    • Rispondo al sig. Luigi a cui mi rivolgo confidenzialmente.Mi chiamo Vittorio e ti faccio presente che a tutt’oggi,a 18 mesi dalla fine del mandato,quest’amministrazione ha eluso gli obiettivi più importanti:zona PIP,zona PEEP,isola ecologica(doveva essere operativa a settembre? ma è evidente che non è stato specificato l’anno),il cimitero ecc.ecc. Hai citato la vendita dell’ist. alberghiero i cui proventi sono stati destinati alla realizzazione di2 parcheggi, uno a monte e l’altro a valle, zona assessore del posto,ah!,mi correggo,zona Musci.Mi daresti una soddisfazione? andiamo insieme a chiedere alla gente del posto dell’utilità del progetto? - Riguardo al convegno tenutosi all’ist. alberghiero,a tema malattie neoplastiche sul territorio di Pollena Trocchia, ti informo che è stata una iniziativa dell’associazione civica Nuovi Orizzonti, con petizione di circa 300 firme raccolte e presentate e protocollate al Comune.Mentre, il dott.Coppola,consigliere di minoranza,nonchè medico di famiglia,con la collaborazione di altri medici di famiglia di tutto il territorio,è stato il coordinatore e relatore sulla problematica.Purtroppo la maggiore incidenza è proprio al P.Europa,e forse ti capisco, datosi che non ci abiti,che non senti il problema,io il problema lo vivo, ci vivo in questa zona, e quando ti vengono a mancare amici cari non si può nascondere la testa nella sabbia ,come vorrebbe fare il sindaco,1°responsabile della situazione sanitaria.E credimi,qualunque medico, non può fare demagogia sulla pelle della gente.Su una cosa concordo con te, finalmente si vive in un paese più pulito,ma ci basta solo dire GRAZIE DEI FIORI?

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.