Home > Cronaca > San Giuseppe Vesuviano. Sversano illegalmente 900 kili di rifiuti:due in (...)

San Giuseppe Vesuviano. Sversano illegalmente 900 kili di rifiuti:due in manette

martedì 4 ottobre 2011, di Giovanna Salvati


San Giuseppe Vesuviano: Nove quintali di rifiuti speciali pronti per essere sversati nella periferia cittadina, ma fermati in tempo, due malintenzionati sono finiti in manette. E’ una pratica ormai consueta quella dedita allo sversamento di rifiuti in ogni dove e in ogni quando, un offesa all’ambiente che puntualmente con il contributo negativo di simile atteggiamenti, non fa altro che rovinare l’immagine di una cittadina. Ieri pomeriggio l’ennesimo episodio. A finire nel mirino dei controlli questa volta un autocarro che stava percorrendo via Lavinaio II tratto. La strada in questione, limitrofa tra la cittadina di Ottaviano e San Giuseppe conduce ad una delle periferie più conosciute del paese, ovvero Vasca Pianillo, spesso adibita a discarica a cielo aperto. L’obiettivo dei due probabilmente era proprio questo: liberarsi dei rifiuti e abbandonarli in quell’angolo dimenticato. Ma il tempestivo intervento dei carabinieri ha evitato il peggio. Una pattuglia dei carabinieri della locale stazione, in un normale servizio di appostamento e pattugliamento del territorio ha notato l’autocarro. Con fare discreto lo ha osservato e ne ha seguito gli spostamenti sino a quando il conducente ed il passeggero non si sono accosti al bordo strada e hanno iniziato la loro pratica di sversamento e abbandono. Pneumatici dismessi, materiale ferroso, taglia erbe e ricambi vari di auto vecchi mobili, materassi, cucine, sedie, ma anche vetro, plastica, polistirolo, insomma un vero e proprio market con ogni tipo di rifiuto. I carabinieri cosi senza esitare sono entrati in azione: alla guida del mezzo Vincenzo Abbruzzese, 36 anni e suo fratello Luigi di 32 anni, entrambi residenti a Nola. I due cosi sono stati sorpresi e bloccati mentre trasportavano a bordo di un autocarro, senza autorizzazione, rifiuti speciali, pericolosi e non. Non hanno provato a discolparsi e cosi il veicolo ed i rifiuti sono stati sequestrati. Entrambi arrestati sono stati accompagnati nelle loro abitazioni agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo che si terrà questa mattina. Dall’inizio del 2011, i carabinieri della stazione di San Giuseppe coordinati dal Maresciallo Giuseppe Sannino, nell’ambito dei servizi predisposti per contrastare i reati di criminalità ambientale con particolare riferimento alle zone di via Vasca Pianillo, via Lavinaio II tratto e numerose altre strade periferiche e per questo non soggette al continuo controllo, protette peraltro da severi vincoli paesaggistici, e grazie soprattutto al supporto delle telecamere di videosorveglianza istallate da qualche mese, hanno fermato 30 persone, arrestate 10, sequestrato 150 quintali di rifiuti speciali anche di tipo pericoloso, 16 mezzi di trasporto, 6 discariche abusive. Un bilancio più che positivo se si pensa che con le nuove normative per coloro che si macchiano di simili reati è previsto persino l’arresto.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.