Home > Cronaca > Terzigno. Sos abbandono di minori: in strada a chiedere l’elemosina

Terzigno. Sos abbandono di minori: in strada a chiedere l’elemosina

giovedì 6 ottobre 2011, di Giovanna Salvati


Terzigno. Abbandono di minori , aumentano le segnalazioni relative a bambini stranieri riversi per strade. Ad un incrocio a tendere la mano, con un pacco di fazzoletti a chiedere l’elemosina, nei vicoli vagabondando per le strade senza una meta precisa ma con un solo obiettivo: raccimolare qualche euro pur di portare a casa un introito monetario. Ma figli di chi? Figli di nessuno o di chi preferisce abbandonarli invece di condurli a scuola. La maggio r parte di questi bambini, perlopiù zingari e rumeni aumentano per le strade terzignesi ed è cosi che scatta l’allarme. E’ uno scenario triste che non riesce però, nonostante l’impegno di enti ed istituzioni a trovare una decisa soluzione. Figli della strada ma padroni dell’elemosina. Vittime del racket dell’accattonaggio. Solo nelle ultime settimane sei i casi segnalati, nei pressi della stazione circumvesuviana e al confine di via Zabatta tra San Giuseppe Vesuviano e Terzigno. Si avvicinano solo quando le macchine si fermano nel traffico: spalancano i loro occhi e con fare dolce chiedono “qualcosa”. C’ è chi si intenerisce e gli concede qualche centesimo. Poi c’è chi tra quei bambini non ha nemmeno il coraggio di chiedere e tende solo la mano. Alcuni li invitano ad andar via, altri gli chiedono perché non sono a scuola, ma sono di poche parole e cosi scappano via. Ma cosa fare? Eppure le nozioni giuridiche di abbandono sono chiare, ma la forza di sopravvivenza supera in gran lunga il rispetto delle norme. “Sono giorni che due bambini, credo siano fratellini – spiega un cittadino terzignese – passano ore sulle scale della stazione cittadina, li ho notati perché non sono ben vestiti e a chiunque si avvicini chiedono soldi. Scendo tutte le mattine per prendere il treno ed andare a lavoro e credevo che andassero a scuola perché avevano lo zaino, ma poi notandoli tutti i giorni e osservando i loro comportamenti mi sono accorta che sono due bambini che elemosinano e basta. Sono li già da tre mattine, ma li ho anche visti a San Giuseppe, sono vagabondi e non avranno più di 11 anni. Alla loro età dovrebbero stare a scuola ed invece”. L’amarezza e tanta ma anche l’impotenza di autorità ed istituzioni che inevitabilmente non possono far molto, soprattutto perché difficilmente riescono ad essere identificati.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.