Home > Cronaca > San Giuseppe Vesuviano. Ritrovato ordigno bellico della seconda guerra (...)

San Giuseppe Vesuviano. Ritrovato ordigno bellico della seconda guerra mondiale

venerdì 7 ottobre 2011, di Giovanna Salvati


San Giuseppe Vesuviano. Ordigno dell’epoca bellica ritrovato e fatto brillare. Un ritorno al passato, si, ma soprattutto attimi di paura per un missile risalente alla seconda guerra mondiale ritrovato nel pomeriggio di eri nell’agro di San Giuseppe Vesuviano, in via Don Antonio Gasparro, a pochissimi metri dal territorio dalla cittadina di Terzigno. Ad effettuare il ritrovamento sono stati i carabinieri della locale stazione coordinati dal maresciallo Giuseppe Sannino. L’esplosivo era in un completo stato di abbandono, lasciato nel terreno tra la vegetazione incolta e disseminata di rifiuti d’ogni genere. Privo di marchi e sigle da cui poter dedurre, eventualmente, la data di fabbricazione e la destinazione di provenienza l’ordigno era lungo circa 40 cm, e ricoperto da ruggine sicuramente era ormai da tempo abbandonato in quel terreno. Tutto infatti ha fatto dedurre agli esperti del settore che l’ordigno appartenesse ad un aereo probabilmente periodo seconda guerra mondiale, lanciato ma mai esploso. Sono stati gli artificieri del Comando Provinciale Carabinieri di Napoli, dopo aver accertato la mancanza di abitazioni nei dintorni, considerata pertanto l’assoluta esclusione di danni per persone e cose, che hanno prima messo in sicurezza l’aerea con le normali procedure di messa in sicurezza e poi fatto brillare l’ordigno. Non è la prima volta che nella cittadina vengono ritrovati ordigni bellici, e forse molti altri se ne nascondo mimetizzati tra vegetazione, scotto di un territorio che è stato più volte teatro di conquiste e campo di battaglie.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.