Home > Cronaca > Somma Vesuviana. Rubano valige a coppia di neosposi, salta il viaggio di (...)

Somma Vesuviana. Rubano valige a coppia di neosposi, salta il viaggio di nozze

giovedì 13 ottobre 2011


Somma Vesuviana. Si erano sposati da poco più di 24 ore e già pregustavano il loro viaggio di nozze alle isole Mauritius. Purtroppo però, almeno per ora, il viaggio resta una chimera a causa di un rovinoso furto. Sergio e Gioia hanno rispettivamente 37 e 34 anni. Lui è di Riva del Garda, in provincia di Trento ed è produttore assicurativo. Lei è di Somma Vesuviana e vive nella città trentina dove si occupa di ristorazione. Si conoscono sulle rive del lago, si piacciono e si innamorano. Decidono di convolare a nozze. Come da tradizione scelgono il paese della sposa per il rito nunziale. Pronunciano il fatidico si venerdì scorso, tra le sacre mura del convento di Santa Maria del Pozzo. Tutto fila liscio, la cerimonia è impeccabile, gli invitati si divertono. Al giorno della felicità segue quello dell’amarezza. Un’amarezza scavata negli occhi di Sergio e Gioia che raccontano la loro storia con voce tremante. “Da Riva sono venuti a trovarmi parenti ed amici per le nozze”dice Sergio con una voce provata dalla delusione. “Alloggiavano tutti insieme al Class Hotel di Marigliano. Una ventina di persone in tutto. Era sabato sera quando abbiamo deciso di mangiare tutti insieme una pizza per congedarci da loro che avrebbe fatto ritorno in Trentino”. Per i saluti i giovani sposi scelgono una pizzeria a pochi metri vicino dall’albergo. Sergio e Gioia raccolgono le valige nella camera della madre di lui. Ci sono le borse per il viaggio di nozze ed una parte dei regali degli invitati. “Andiamo a cena verso le 19- prosegue Sergio- e restiamo poco più di un’ora”. Al ritorno però l’amara sorpresa. “Ci chiamano dall’albergo e ci fanno notare dei pezzi di vetro vicino all’auto. A quel punto mi accorgo che dalla mia vettura (un’Opel Insigna n.d.r.) sono scomparse le valige”. All’interno c’era tutto per poter avviare la nuova famiglia. Alla fine i danni superano i trentamila euro, tra le classiche “buste” degli invitati, telecamere e fotocamere. In più i ladri si sono portati via i voucher per il viaggio di nozze. Un viaggio agognato e studiato nei minimi particolari di 14 giorni alle Mauritius. Un viaggio che, per il momento è saltato, visto che la partenza era per lunedì e senza voucher, ma soprattutto senza passaporti non si va da nessuna parte. L’auto era parcheggiata a pochi metri dall’ingresso dell’albergo, nello spazio circoscritto della struttura. Dei ladri all’opera, nonostante vi fossero altre auto parcheggiate, nessuno ha visto niente. “Sono delusa ed amareggiata- confessa Gioia- perché da quando vivo al Nord mi batto per allontanare il pregiudizio che c’è nei nostri confronti. Dopo questo episodio però è difficile dimostrare il contrario”. Ora i giovani sono intenzionati ad andare avanti per recuperare ciò che hanno perso anche perché, stando a quanto riferito dal direttore dell’ hotel cha ha tenuto ad esprimere solidarietà ai neo sposi, “una polizza assicurativa, che copra i danni morali e materiali in questi casi, è a disposizione degli ospiti della struttura”

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.