Home > Cronaca > Ottaviano. Farmacia multata: vendeva fialette tossiche ai colpevoli del (...)

Ottaviano. Farmacia multata: vendeva fialette tossiche ai colpevoli del raid nelle scuole

domenica 16 ottobre 2011, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Fialette tossiche: nei guai una farmacia. Si inizia a chiudere il cerchio sui raid che da giorni colpiscono il Liceo Classico “A.Diaz” di Ottaviano. E cosi ieri ad essere sanzionata è stata una farmacia di Somma Vesuviana. E’ stato il personale della farmacia a vendere ai giovani teppisti il Neurol Nox, il farmaco che sta disseminando panico nell’istituto classico e da ieri anche nel istituto alberghiero. Ma questa mattina sono stati i carabinieri del Capitano Luca Toti a bussare alla porta della farmacia. Per lei una contravvenzione di 600euro per aver venduto il medicinale senza alcuna prescrizione medica. Quel medicinale infatti, può essere venduto solo previa presentazione di ricetta medica, cosa che invece è stata completamente baipassata dal personale del presidio farmaceutico che dovranno cosi rimediare. Più attenzione si, ma un dato importante che potrà cosi portare i carabinieri, con ulteriori dettagli, a risalire al colpevole dell’ultimo episodio verificatosi ieri mattina, dopo i tre denunciati la settimana scorsa. Alle 8.30 di ieri infatti,nell’Istituto professionale alberghiero "De Medici" in via Zabatta, ignoti hanno gettato il liquido nei corridoi senza però provocare conseguenze per alunni e docenti. Il secondo raid, eseguito con lo stesso medicinale, è scattato invece alle 11.30, nel liceo classico «Diaz» in via Ferrovie dello Stato. Otto alunne e la vicepreside hanno accusato malori. Sul posto è giunto personale del 118 che ha riscontrato per le nove persone crisi asmatiche. Per cinque delle persone intossicate è stato necessario il ricovero nell’ospedale di Nola. Le lezioni sono state sospese in via precauzionale. Ora però un ulteriore ipotesi sembra non sfuggire alla lente meticolosa dei carabinieri, che i colpevoli non agiscano da soli ma con l’aiuto di qualche giovane esterno alla scuola. Nel frattempo ieri mattina presidi di genitori sorveglianti mentre il preside ha annunciato la linea dura: possibile l’installazione di altre videocamere.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.