Home > Cronaca > Ottaviano. Riscossione del contributo Tarsu: errore nel numero del (...)

Ottaviano. Riscossione del contributo Tarsu: errore nel numero del bollettino

venerdì 28 ottobre 2011, di Giovanna Salvati


Ottaviano. “Gentile contribuente la informiamo che la Geset Italia è
la nuova concessionaria per la riscossione del contributo Tarsu per il
Comune di Ottaviano”. Recita cosi, l’avviso pubblico, apparso da qualche
giorno sulle mura della cittadina ottavianese che presenta
l’affidamento temporaneo del servizio per la riscossione affidato da
qualche mese alla ditta Geset. E fini qui nulla di strano, o quasi. Ma
quello che ha fatto incuriosire e riflettere i cittadini è l’insolito
invito che la concessionaria in questione comunicava “La ditta
svolgerà le seguenti attività – si legge nel manifesto - riscossione
ordinaria Tarsu anno 2011 e riscossione Tarsu coattiva anno 2011” poi,
in calce, gli autori del manifesto si preoccupano di segnalare in
grassetto il numero di riferimento relativo al versamento che, escluse
le coordinate Iban, si conclude con il seguente numero seriale:
1001196086. “Presso l’ufficio tributi del comune di Ottaviano, sito in
via San Giovanni XXIII, 67 è possibile richiedere delucidazioni
tributarie sull’avviso di pagamento, oppure inviare una mail. Invece
per le informazioni sulle modalità di pagamento è possibile recarsi
presso lo sportello”. Con tanto di firma dei responsabili del
procedimento. Ora in tanti dopo il manifesto si sono chiesti: ma
perché recarsi allo sportello se mi il bollettino è arrivato a casa e
mai come questa volta senza nessun errore? E poi perché un avviso dopo
l’ultima scadenza utile del primo versamento?” Semplici interrogativi
che hanno cosi subito fatto scattare la curiosità di quanti sono
andati a controllare il bollettino. Ebbene, la stranezza ha premiato i
più scettici. Nei bollettini infatti è presente un piccolo errore “di
stampa”: un numero in meno per i parametri del conto corrente. Il
cittadino infatti che si è recato alla posta ha visto vedere il
versamento finire sullo stesso numero di conto corrente ma al quale
però è stato aggiunto un 6 finale. Provare per credere: in alto a
destar del bollettino il contribuente si trova alla voce c/c il numero
100119608 mentre quando vi viene consegnata la ricevuta il numero di
c/c magicamente diventa 1001196086. Nessun errore dell’operatore di
turno, anzi. Un errore che è toccato a tutti i novemila contribuenti
della cittadina, ma la colpa di chi è? Della Geset che delusa ancora
non riesce a digerire l’esclusione dalla gestione del servizio di
pubblica affissione (affidato ora alla Maggioli) e oggi ricompare con
semplice ruolo di Tarsu e tesoreria, del dirigente dell’aria
finanziaria del comune o semplicemente del povero tipografo di turno?
Insomma uno strano caso che ripone ancora una volta i riflettori sulla
gestione dell’intera macchina amministrativa, che mentre continua ad
attraversare la sua crisi d’identità inevitabilmente perde di vista
l’impegno verso i cittadini, ma soprattutto dimenticando l’obbligo
alla gestione del palazzo governativo dei quali si è momentanei
inquilini, nel rispetto soprattutto dei contribuenti.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.