Home > Sport > Nola Città dei Gigli: "Lo Scafati smentisca le offese"!!!!

CAMPIONATO REGIONALE DI PALLAVOLO - SERIE "C" FEMMINILE

Nola Città dei Gigli: "Lo Scafati smentisca le offese"!!!!

La presidentessa bruniana Elvezia Chiacciaro chiede ai dirigenti dello Scafati di prendere le distanze dalle manifestazione di “non cultura” chiaramente offensiva ed irrispettosa. Qualora non dovesse pervenire nessuna smentita, la società Nola Città dei Gigli a.s.d., d’accordo con il proprio ufficio legale, intraprenderà le dovute azioni legali per tutelare la propria immagine e quella della città e delle tradizioni orgogliosamente rappresentate.

mercoledì 2 novembre 2011, di Mauro Romano


Il Nola Città dei Gigli a.s.d. comunica che nella serata di ieri si è svolta una riunione straordinaria del consiglio direttivo convocata in seguito ai gravi fatti accaduti nelle ore successive al match del campionato regionale di serie C (girone B) giocato sabato al PalaMerliano tra Vulcano Buono Nola e Tecnocompositi Scafati.

La sfida, giocata in un PalaMerliano gremito e festante, ha visto la squadra ospite imporsi con il risultato finale di 1-3 al termine di un match in cui spettacolo ed intensità non sono certo mancati.

Nella fattispecie, la presidentessa Elvezia Chiacchiaro, a nome di tutto il consiglio direttivo, intende stigmatizzare le gravissime offese, rivolte al Nola Città dei Gigli a.s.d., al suo pubblico ed alla secolare tradizione nolana, apprese nell’immediato post partita dalla lettura di alcuni documenti, recanti la firma dell’Ufficio Stampa del Volley Scafati, pubblicati sulla pagina ufficiale di Facebook del Volley Scafati.

Comunicati inerenti a cronaca del match e dichiarazioni post partita in cui si legge di “clima da far west al PalaMerliano”, di intimidazioni tramite insulti piovuti dalla tribune e di tentativi di influenzare la condotta arbitrale del match. Falsità e gravissime accuse dichiarate da alcune tesserate con l’avallo dei vertici societari, alle quali la società bruniana è pronta a rispondere con i filmati di una partita caratterizzata dal grande spettacolo e dall’estrema correttezza in campo.

Inoltre è lecito chiedersi se il fatto di giocare al cospetto di 300 spettatori abbia colto di sorpresa le avversarie che, disabituate a tante attenzioni, hanno più volte gesticolato (in maniera poco elegante) verso la tribuna occupata dai supporter locali, aizzando la reazione (peraltro sempre e solamente avvenuta tramite scambio verbale) della tifoseria di casa.

Infine e fatto ancor più grave, sulla stessa pagina ufficiale del Volley Scafati è stato pubblicato e commentato da vari tesserati e tesserate gialloblu, un video riportante alcune scene della storica Processione dei Gigli di Nola con il chiaro intento di schernire le scelte musicali operate dallo staff societario del Nola Città dei Gigli a.s.d. durante i timeout ed i tempi morti delle partite.

A tal proposito la presidentessa Elvezia Chiacciaro, a nome della propria società, della tifoseria bruniana e di tutta la città di Nola, chiede ai dirigenti dello Scafati di prendere le distanze da tale manifestazione di “non cultura” chiaramente offensiva ed irrispettosa nei confronti di una tradizione secolare invidiata in tutto il mondo e presa come modello e punto di riferimento da chi sta provando a promuovere il volley giovanile femminile a grandi livelli. Offese che hanno profondamente ferito i tanti nolani presenti al PalaMerliano e coloro i quali stanno apprendendo in queste ore della completa mancanza di rispetto operata dal Volley Scafati nei confronti di Nola.

In tal senso, qualora non dovesse pervenire nessuna risposta o nessuna smentita circa tutti i punti trattati in questo comunicato ufficiale, la società Nola Città dei Gigli a.s.d., d’accordo con il proprio ufficio legale, intraprenderà le dovute azioni legali per tutelare la propria immagine e quella della città e delle tradizioni orgogliosamente rappresentate.

Autore/Fonte: Nicola Alfano - Ufficio Stampa Nola Città dei Gigli

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.