Home > Politica > Cesaro contro Esposito "Quel sindaco lascia il Pdl? per noi è (...)

Un manifesto del Pd ripropone la querelle tra presidente della Provincia e il primo cittadino

Cesaro contro Esposito "Quel sindaco lascia il Pdl? per noi è meglio"

lunedì 14 novembre 2011, di La redazione


Il Pd ha affisso nelle strade cittadine un manifesto che ripropone con una lettera scritta da Luigi Cesaro presidente della Provincia, la querelle con il sindaco Carmine Esposito. Un testo che svela una serie di richieste e motivi per cui per Cesaro Esposito è quasi meglio perderlo che trovarlo.

LETTERA DAL PRESIDENTE
Quel Sindaco lascia il PDL? Per noi è meglio.

Nei giorni scorsi il Presidente della Provincia di Napoli On. Luigi
Cesaro ha indirizzato al Sindaco di Sant’Anastasia, Carmine
Esposito,una lettera. Di seguito il testo.
La decisione del Sindaco di Sant’Anastasia, Carmine Esposito, di uscire dal Pdl mi leva dagli imbarazzi: è una liberazione se se ne va dal partito perché non sapevo più come comportarmi con chi dice in pubblico di non condividere la politica di tesseramento mentre in realtà sgomita per ottenere posizioni privilegiate dentro e fuori del partito.
E’ la solita storia, vecchia come la politica, fatta di richieste, minacce e promesse: non sapevo più come arginare le sue voglie di potere. Lui uomo del nuovo contro le tessere? Mi sembra la favola della volpe e l’uva…
Noi stiamo portando avanti la linea politica voluta dal segretario Alfano per un partito nuovo e maggiormente strutturato sul territorio, ma per politici come Esposito questo era solo uno strumento per posizionarsi in maniera più forte, con ruoli ben studiati e fortemente voluti. È il suo curriculum politico che parla per lui. Ha cambiato più casacche di un calciatore: è stato prima socialista, poi addirittura nell’orbita dei DS prima di giungere a Forza Italia. Insomma una vera banderuola che sventola costantemente dove gira il vento. Che sia fatta la sua volontà, che è quella di uomo alla
costante ricerca di incarichi politici e non. Poco più di una settimana fa mi sono incontrato con lui perché erano state pubblicate alcune indiscrezioni su un suo allontanamento dalle mie posizioni nel partito. Fece un comunicato di smentita che letto oggi sembra ridicolo. In realtà era un modo di avanzare ulteriori richieste. Esplicite, come quelle di tornare a ricoprire incarichi nella galassia sanitaria. Mi sono impuntato ed ho fatto muro. Faccio politica da molti anni e difficilmente mi scompongo, ma a tutto c’è un limite. Guardando indietro ed ai diversi incarichi che ha ricoperto, forse mi pento di averlo appoggiato in alcuni momenti importanti a discapito di altri più coerenti e meritevoli. Ora dice di voler approdare nell’ UDC, forse perché pensa di aver fiutato un vento favorevole. Sbaglia le previsioni, ma sono fatti suoi che a me non interessano più. Il PDL farà a meno di un amministratore che per il partito era diventato un caso. Mi spiace per i miei amici dell’UDC che, qualora decidessero di accoglierlo nel partito ,sperimenteranno da vicino di che pasta è fatto questo professionista (negativo) della politica.
Circolo PD S. Anastasia

Foto Sant’Anastasia Oggi

Messaggi

  • Il riassunto di Carmine Esposito: prima socialista, poi bassoliniano finché Bassolino era al potere, poi antibassoliniano e passato al Popolo della Libertà scippando il simbolo ai forzisti della prima ora, grazie all’appoggio del suo amico Cesaro, ex socialista. Vince le elezioni, letteralmente truffando i cittadini sulla zona rossa, sparlando di una legge che aveva avuto il suo avallo e soprattutto l’appoggio di Graziani, anche lui bassoliniano ai bei tempi della regione campania. Ora, un po’ fiutato il vento, un po’ perché pretendeva gli stessi incarichi all’Arsan che gli aveva dato Bassolino, ora li voleva da Cesaro e Caldoro, molla il PDL. E lo stesso fa Graziani, visto dalle parti del Comune di Napoli a pregare i demagistriani per entrare in commissione edilizia. Nel frattempo, dobbiamo subire i soliti manifesti contro i “sinistri” un po’ per accontentare quelli stupidelli della Destra. Il peggio di tutto ciò è il NULLA che il sindaco e la sua Giunta, troppo occupati ad avere incarichi fuori, fanno per sant’Anastasia

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.