Home > Politica > Pollena Trocchia, ampliamento del cimitero, l’opposizione propone revisioni. (...)

Pollena Trocchia, ampliamento del cimitero, l’opposizione propone revisioni. Pinto: “Troppo tardi. Andiamo avanti”

sabato 19 novembre 2011, di Gennaro Addato


Assemblee, manifesti e contro-manifesti. Tutto preannunciava quanto sarebbe stato infuocato il consiglio comunale monotematico sulla questione cimitero richiesto dall’opposizione e svoltosi ieri sera. Chi c’era ha potuto constatare come la sala “Falcone e Borsellino” fosse, in effetti, piena di persone, anche giovanissime, che si accalcavano all’ingresso dell’aula. “Siamo davvero entusiasti della partecipazione dei cittadini a questo consiglio – ha dichiarato la maggioranza per bocca del suo capogruppo, Pasquale Fiorillo – così da poter finalmente smascherare le polemiche strumentali che l’opposizione sta mettendo in essere con una politica assolutamente terroristica”.
La minoranza, in effetti, ha subito alzato le barricate rispetto alle modalità con cui dovrebbero avvenire i lavori di ampliamento del cimitero. Queste, in sintesi, le proposte presentate da GiovanniBusiello, leader del gruppo “Con i cittadini”: in primis diminuire notevolmente i costi per i singoli cittadini sgravandogli il peso di “esproprio ed altri balzelli”(queste le sue parole), ma anche differenziare i prezzi in base ai livelli (in opposizione a quanto stabilito nell’attuale bando che tenderebbe ad equiparare i costi dei loculi) ed evitare di attribuire dei punti a chi ha fatto una manifestazione di interesse, dal momento che all’epoca i parametri erano del tutto diversi. Il grande risparmio suggerito dall’opposizione deriverebbe, nel ragionamento portato avanti da Busiello, dalla copertura parziale delle spese da parte dell’amministrazione comunale che potrebbe utilizzare a tal proposito i soldi derivanti dal condono edilizio o, in alternativa, quelli ricavati dalla cessione dell’istituto alberghiero. “Come potete vedere – ha concluso Busiello con l’umiltà che caratterizza i suoi interventi – la nostra non è una proposta strumentale. Il nostro unico obiettivo è migliorare un progetto che teniamo a cuore, riducendo i costi a tutto vantaggio della cittadinanza”. Di diverso avviso gli altri consiglieri di minoranza Aldo Maione, PD, e Giovanni Onore, UDC: mentre il democratico ha lasciato intendere la sua propensione per la procedura di project financing (proposta presentata nel 2005 ed abbandonata, in seguito, per questioni legali), il consigliere scudocrociato si è abbandonato a digressioni socio-culturali ininfluenti e stranamente argomentate.
A nome di tutta la maggioranza ha come sempre risposto il giovane capogruppo, che ha sottolineato l’impossibilità di accogliere i rilievi dell’opposizione poiché del ricavato del condono non si conosce per il momento l’entità, mentre i proventi della cessione dell’istituto alberghiero sono stati già destinati ad opere pubbliche (due parcheggi in diverse località del paese). Entrambi i concetti sono stati ripresi e sottolineati dal sindaco Pinto a margine del consiglio comunale, che ha lanciatoa più riprese la stessa silurata ai consiglieri di minoranza : “I lavori di commissione si sono conclusi il 4 ottobre e i vostri rilievi sono arrivati solo il 12, il giorno prima dell’apertura del bando. Troppo tardi. Proseguiamo per la nostra strada, sicuri che il cimitero verrà realizzato nel più breve tempo possibile”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.