Home > Politica > Sindaco scrive alla befana per ottenere lavori all’ospedale

La provocazione di Napolitano al governatore Bassolino

Sindaco scrive alla befana per ottenere lavori all’ospedale

venerdì 28 dicembre 2007


NOLA – “Ho scritto una lettera alla Befana e l’ho inviata per conoscenza anche al presidente Bassolino e all’assessore alla Sanità regionale Montemarano, chissà che la vecchietta riesca dove la politica ha fallito, riuscendo a portare in dono all’ospedale di Nola gli interventi tecnologici e strutturali che aspetta da circa 40 anni”. Così il sindaco Napolitano ha commentato l’invio di un documento indirizzato al presidente della Regione Campania, ai vertici Sanitari della Regione, al Prefetto e alla Procura, nonché ai Sindaci dei Comuni dell’Area Nolana. Nella missiva il primo cittadino di Nola, lamenta, ancora una volta, i ritardi negli interventi di riqualificazione per l’ospedale Santa Maria della Pietà. “Nel mese di ottobre il nostro vescovo, Beniamino Depalma – ha scritto il sindaco - inviò un’accorata lettera, per richiedere un intervento deciso a favore dell’ospedale. Arrivò la promessa che entro un mese le procedure per la ristrutturazione dell’ospedale di Nola sarebbero state riattivate”. “Devo dire - ha scritto ancora - con rammarico, che per ben due volte da quella scadenza, mi sono recato all’Ospedale, insieme ai vertici dell’Asl Napoli 4, per verificare se qualche novità era giunta, ma la promessa e tanto attesa svolta, non è mai arrivata. Inoltre, durante l’ultimo sopralluogo, avvenuto il 21 dicembre scorso, il Commissario Straordinario della A.S.L. NA 4, Ennio Mario Sodano, ci ha fatto sapere che la sua presenza sarebbe stata inutile, in quanto a fine anno lascerà il suo incarico”. Proprio sulla scelta del nuovo numero uno della sanità nell’area nolana, il sindaco Felice Napolitano, ha voluto esprimere un pensiero e un desiderio. “Mi permetto di chiedere con determinazione – ha aggiunto il sindaco nel documento - che la scelta della persona che dovrà dirigere l’Asl Na4, non derivi solo, come spesso accade, da un mero calcolo politico, ma venga fatta tenendo conto non solo della preparazione professionale, ma soprattutto della conoscenza che questa persona ha del territorio dove andrà ad operare”. “Abbiamo bisogno di qualcuno in grado di intervenire con urgenza per riparare ai decenni di immobilismo che hanno penalizzato l’unico presidio medico del Nolano”. “Una persona che, all’indomani dalla sua nomina, sia già in grado di operare per risolvere le criticità che attanagliano la sanità nolana”. “Il nostro ospedale – ha scritto ancora il sindaco Napolitano - ha bisogno di urgenti interventi. La nostra Asl ha bisogno di una direzione che riconosca all’ospedale di Nola la centralità e l’importanza che esso riveste per il futuro di una intera area della Regione Campania”. “Operare scelte condivise, permette di condividere anche le responsabilità che da esse derivano – ha concluso Napolitano - noi ci sentiamo in dovere di partecipare al processo decisionale che porterà alla scelta del nuovo manager e siamo pronti ad assumerci la nostra parte di responsabilità se il suo operato non dovesse corrispondere ai bisogni del territorio, ma se la vostra scelta sarà fatta in completa solitudine, su di voi, e solo su di voi, graverà la responsabilità di aver dato o meno a centinaia di migliaia di persone la possibilità a ricevere un’assistenza sanitaria soddisfacente”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.