Home > Attualità > Cimitile. Ritrovato il camionista scomparso

Cimitile. Ritrovato il camionista scomparso

giovedì 24 novembre 2011, di Gabriella Bellini


DA METROPOLIS DEL 24 NOVEMBRE

Non aveva mai lasciato la Francia ed era in stato di fermo in un commissariato di Polizia a Tolosa. A scoprirlo la figlia Vincenza, da tempo emigrata in Germania. E’ lei con la sua caparbietà che ha ritrovato il padre Martino De Risi, 57 anni, autotrasportatore di Cimitile che non dava più notizie di sé da sabato. Stava ritornando dalla Spagna, a Madrid aveva fatto un carico di carne e si stava dirigendo in Friuli. Sabato mattina si era sentito con un amico di famiglia che gli organizza anche i viaggi all’estero. Era stato lui a dire che l’uomo si trovava nei pressi di Bordeaux (Francia). Intorno alle 10 De Risi avrebbe tentato di chiamare a sua volta questa persona, ma senza riuscirci, quando avevano cercato di richiamarlo non aveva risposto. Da allora il cellulare risultava staccato e la famiglia, preoccupata, si era rivolta alla trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?” che nella puntata di ieri avrebbe dovuto lanciare un appello. Nel primo pomeriggio, però, è giunta la buona notizia: De Risi si trovava a Tolosa perchè era stato fermato per dei controlli. Il quantitativo di merce che aveva caricato nel tir non corrispondeva a quello registrato nella documentazione. Già nelle prossime ore la vicenda dovrebbe essere risolta e l’uomo tornerà dai suoi cari. L’uomo, che è padre di sei figli, mancava da casa dal 15 novembre quando era partito con un carico di castagne alla volta di Bergerac (Francia). Dalla Spagna sarebbe poi dovuto andare a Romans d’Isonzo, in provincia di Gorizia.
Il controllo della polizia lo ha invece fermato Oltralpe senza che però nessuno della sua famiglia, che vive nel rione Gescal di Cimitile, fosse informato. Tant’è che i suoi cari oltre a rivolgersi a “Chi l’ha visto?” avevano anche presentato denuncia di scomparsa presso il commissariato di polizia di Nola. Agli agenti era giunta notizia che una sorella dell’uomo lo avesse individuato in Francia, alla fine invece si è scoperto che è stata la figlia Vincenza a ritrovarlo grazie al consolato italiano in un commissariato francese.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.