Home > Attualità > Comunicati Stampa > Marigliano, giovani ed energie alternative, ne discutono oggi i Leo (...)

Marigliano, giovani ed energie alternative, ne discutono oggi i Leo Club

sabato 26 novembre 2011, di Comunicato Stampa


Marigliano. Impianti fotovoltaici, energie alternative e risparmio energetico. Ne discuteranno sabato prossimo, dalle 10,00 nella sala consiliare del comune di Marigliano, i giovani del Leo Club mariglianese. Titolo del convegno: “Energie rinnovabili e risparmio energetico”. A parteciparvi saranno tra gli altri Antonio Sodano, sindaco di Marigliano; Pasquale Bruscino, presidente del Lions Club mariglianese; Mariagrazia Manzo, dirigente scolastico del liceo “C.Colombo” la quale accompagnerà una delegazione di studenti dell’istituto che presiede e Tullio Vellucci Longo, vice presidente del “Distretto Leo 108 Ya” . Con loro una serie di esperti del settore energetico che spiegheranno alla platea i maggiori ritrovati scientifici della ricerca in materia di energie rinnovabili. “Questo primo evento dell’anno sociale 2011/12, è soprattutto caratterizzato dalla forte sintonia con lo spirito puro del lionismo” spiega Natale Di Filippo, presidente del Leo Club mariglianese, che aprirà con un suo intervento i lavori del convegno. “ Il "we serve" deve essere il faro a cui ogni giovane Leo, e non solo, deve guardare per dare il massimo contributo alla società in cui vive”. Il giovane entra poi nel merito dell’importanza di una discussione sulle energie alternative. “Quello delle energie rinnovabili è uno dei temi di massima attenzione a cui bisogna sensibilizzare l’opinione pubblica perché è necessario tendere alla ottimizzazione delle risorse, evitando sprechi che rappresentano la principale fonte dell’alterazione dell’equilibrio dell’intero sistema socio-economico in cui viviamo. L’evento- prosegue Di Filippo- è aperto alla partecipazione di tutta la cittadinanza e fa parte di un percorso formativo che mira a creare una coscienza ambientalista. Una coscienza non fine a se stessa però, ma che coniughi la tutela dell’ambiente con lo sviluppo e l’occupazione in un territorio fortemente necessitato ed abbandonato da decenni di incuria, innanzitutto culturale”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.