Home > Cronaca > Striano. Il sindaco Del Giudice "si sprecano soldi per le luminarie , e poi (...)

Striano. Il sindaco Del Giudice "si sprecano soldi per le luminarie , e poi non ci sono soldi per le cose serie"

mercoledì 7 dicembre 2011, di Giovanna Salvati


Striano. Contributi per le luminarie natalizie: il sindaco Del Giudice si scaglia contro la Regione Campania “si spreca denaro mentre per noi non ci sono soldi per il pagamento del mutuo della zona industriale”. Una contrapposizione che tuona dalla casa municipale di Striano, dove il sindaco Antonio Del Giudice, ieri ha deciso di scrivere agli alti vertici regionali lamentandosi, ma soprattutto chiedendo chiarezza sull’iter di attribuzione per i contributi per le luminarie natalizie. “Non voglio polemizzare, ma è venuto il momento che i palazzi governativi diventino più trasparenti – incalza il tricolore Del Giudice – sono stati elargiti fondi per luminarie natalizie dalle cifre raccapriccianti, comuni piccoli o grandi che siano, che potranno sfoggiare addobbi natalizi mestosi, e che con tutto rispetto serviranno alla copertina di paesi solo per un mese, mentre ci sono problemi più seri ai quali dare risposte”. Parole forti che arrivano da un sindaco di centro destra che senza timore precisa “sono politicamente schierato con il centrodestra – continua Del Giudice – ma non per questo non osservo determinati procedimenti, viceversa come io mi assumo le mie responsabilità da sindaco, lo facciano anche gli alti che ci governano”. Cosi l’idea di scrivere alla Dirigente del Servizio Spesa-Territorio, Sviluppo Economico nella persone della Dott.ssa Antonietta Mastrocola e allo stesso Assessore delegato alla Ragioneria e Tesoreria Gaetano Gaincane “Con la presente il sottoscritto Antonio Del Giudice, - si legge nella lettera - in qualità di Sindaco del Comune di Striano, richiede, ex art. 22 ess. L. n. 241/1990 modificata dal d.p.r. n. 184/2006, l’elenco dei Comuni destinatari del contributo regionale per le luminarie natalizie con specifica del quantum attribuito a ciascun Comune della Regione Campania”. Conoscere il contributo elargito e sopratutto il quantitativo elargito per poi mettere in campo una serie di segnalazioni di sensibilizzazione, questo l’obiettivo del primo cittadino che continua “ho rispetto pieno delle scelte e del modus operandi ma non si può pensare di elargire fondi cosi cospicui, almeno per quelli che ho appreso io, ma che mi riservo di verificare ancora una seconda volta dopo la risposta ufficiale, mentre nel paese che ho il piacere di amministrare, non abbiamo soldi per pagare quella che potrà rappresentare la filiera dello sviluppo economico e cittadino”. Un mutuo relativo alla zona industriale che tuttora è rateizzato per non gravare nessuno, ha visto però lo slittamento della data di dicembre “i soldi non ci sono, la Regione ci lamenta che le casse sono vuote però poi vediamo finanziamenti per luminarie? Come si può accettare una cosa simile? “

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.