Home > Cultura > Francesco Amoretto apre il sipario della ’sua’ Omega

COMPAGNIA TEATRALE "OMEGA" - CERCOLA

Francesco Amoretto apre il sipario della ’sua’ Omega

Il patron del gruppo cercolese traccia un’ampia panoramica sugli impegni che li attendono. I trentacinque anni di attività teatrali festeggiati proprio in questo 2011 che va a chiudersi, sono ampia garanzia di successo e di gradimento. Di pubblico e di critica.

domenica 11 dicembre 2011, di Mauro Romano


Presso il Centro Sociale “Edilfutura” di Cercola, dove la locale compagnia teatrale “Omega” è alle prese con le prove di preparazione del nuovo spettacolo allestito con l’autorizzazione dell’amministrazione comunale cercolese, come per tradizione, ormai, vi è stato l’incontro annuale per conoscere i programmi per il 2011-2012 del noto gruppo partenopeo che ogni anno stupisce per le sue rappresentazioni teatrali,.

Abbiamo voluto ‘’rubare’’ un po’ di tempo all’instancabile Attore-Regista Francesco Amoretto, il cui gruppo ogni anno non finisce di stupire per il gradimento che riesce ad ottenere nelle proprie rappresentazioni teatrali.

E ‘patron’ Amoretto non si fa certamente pregare nello stilare una panoramica sulla stagione teatrale che va ad iniziare. “Per la prossima stagione abbiamo in cantiere almeno tre spettacoli di noti drammaturghi Napoletani”, esordisce. “Quello in preparazione è “Gennaro Belvedere, Testimonio Cieco’’, ovvero, “E denari fanno venì ‘a vista ‘e cecati”, di Gaetano e Olimpia Di Maio. Lo spettacolo in questione venne portato all’apice del successo nei primi anni ottanta dalla Compagnia Stabile di Luisa Conte presso il noto Teatro “Sannazzaro” di Napoli. Adesso proviamo noi ad ottenere il consenso del pubblico, anche se non abbiamo la presunzione di raggiungere i livelli degli illustri del passato. La nostra fiducia proviene dal fatto che tra i nostri attori/attrici, abbiamo persone di esperienze e giovani valenti interessanti tutti uniti per la passione delle tavole del Palcoscenico. E’ questo già è motivo di soddisfazione”.

D. Quando e dove darete la “Prima” e quali saranno i vostri futuri appuntamenti?
R. La “Prima” la daremo proprio al Centro Sociale ‘’Edilfutura’’ per motivo di rispetto verso l’Amministrazione Comunale, per ringraziare i nostri amministratori per la concessione e l’autorizzazione degli spazi per le prove e poi perché i primi spettatori saranno gli Anziani del Centro che ci assicurano preziose collaborazioni quale staff interno”.

D. Avete già deciso la data?
R. Si, si andrà in scena sabato 17 dicembre prossimo alle ore 20.30.

D. Poi successivamente dove farete tappa?
R. “Il 21 e 22 gennaio 2012, presso il teatro/auditorium Comunale di Saviano, dove figuriamo nel cartellone della famosa rassegna e quindi in competizione con altre importanti compagnie di prestigio”.

D, Poi?
R. “Poi si tornerà a “giocare in casa” dove rappresenteremo il nostro lavoro presso il Teatro comunale dei Platani, quindi si aderirà ad un’altra importante rassegna … ma per adesso non mi sbilancio per scaramanzia. Figuratevi che non ho rivelato nemmeno ai miei attori dell’opportunità che ci si è creata”.

D. Altri spettacoli dopo?
R- Si, approderemo sicuramente nell’Istituto Penitenziario Minorile di Nisida, per dare due ore di puro divertimento ai ragazzi, diciamo così, “Ospiti”. Poi vi sarà un’altra sorpresa che al momento è il caso di tenerla scaramanticamente segreta”.

Nel ringraziare il vulcanico Francesco Amoretto per la sua squisita disponibilità, lo congediamo aspettando le sue future ‘mosse’ concentrandoci nel frattempo sulle realtà imminenti, cioè il debutto dell’opera “Gennaro Belvedere, Testimonio Cieco’’, ovvero, “E denari fanno venì ‘a vista ‘e cecati”, presso il Centro Sociale “Edilfutura” e il ‘ritorno’ alla rassegna teatrale di Saviano.

Ad ogni componente della compagnia cercolese “Omega”, che lo stesso rappresenta con onore e dignità, formuliamo il più sincero e caloroso “In bocca al lupo!” pur immaginando in anticipo che ci offriranno ore di esilarante divertimento. I trentacinque anni di attività teatrali festeggiati proprio in questo 2011 che va a chiudersi, sono ampia garanzia di successo e di gradimento. Di pubblico e di critica. Non ci resta che augurare buon divertimento a tutti, attori e spettatori. E un sereno, Santo Natale a tutto il mondo. Ne abbiamo bisogno!

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.