Home > Attualità > Una petizione per far rimuovere le statue di Madonna dell’Arco

Una petizione per far rimuovere le statue di Madonna dell’Arco

giovedì 3 gennaio 2008, di Gabriella Bellini


SANT’ANASTASIA - Una petizione per far "sparire" le statue installate in piazza a Madonna dell’Arco. A promuoverla La Destra, Società e Comunicazione e alcuni cittadini del quartiere. “L’utilizzo della petizione è previsto anche dallo statuto comunale”, spiegano i promotori, “vogliamo che le strutture bronzee che sono state collocate nella passeggiata di Madonna dell’Arco vengano immediatamente rimosse e sostituite con opere che siano in sintonia con l’ambiente in cui si trovano, con particolare riferimento al Santuario”. Presto sarà, dunque, possibile esprimersi con una firma riguardo la posizione in cui sono state installate le statue, da molti già criticate nei mesi scorsi, e se eventualmente esse dovranno essere rimosse.
Intanto, al centro dell’attenzione dei promotori dell’iniziativa anche un’altra vicenda. La “paternità” degli eventi legati al calendario natalizio nel Santuario mariano. “Sono state organizzate diverse iniziative per il Natale e per i primi giorni del 2008”, spiegano ancora, “tra questi il concerto dei Cantori di Posillipo e quello di Raffaella Carotenuto, entrambi sono stati promossi dai Padri domenicani e dall’Ente Provincia eppure in giro si è detto diversamente. Si è fatta passare l’idea che sia stato il Comune, ma non ci risulta che certi eventi siano stati realizzati dalla giunta Pone, al contrario sono stati voluti e sostenuti dai domenicani e dalla Provincia con lo scopo di realizzare, anche attraverso momenti culturali, l’attuazione della Cittadella mariana”.

Messaggi

  • come sempre ogni natale la provincia di napoli mette su un programma concertistico anche per le periferie.
    non sono d’accordo nel rimuovere le statue,anzi bisogna far si che la piazza diventi piu’ bella e armoniosa.
    Sindaco,crei la piazza degli eventi

    • Tagli ai servizi sociali, soppressione premio poesia, montagne di spazzatura che hanno toccato l’ultra indecenza, rimozione delle statue in piazza: ma questo Pone, quando inizierà a fare anzichè perder tempo nel disfare? Che politica ridicola.

    • ..."vogliamo che le strutture bronzee che sono state collocate nella passeggiata di Madonna dell’Arco vengano immediatamente rimosse e sostituite con opere che siano in sintonia con l’ambiente in cui si trovano, con particolare riferimento al Santuario”
      Se questa è la motivazione per cui dovrebbero essere sostituite le sculture, mi sembra ovvio che la decisione su cosa sia più o meno appropriato da collocare nelle piazza, debba essere necessariamente presa da esperti. Dico questo proprio perchè io, amante dell’arte ma non cittadina di sant’anastasia, però molto devota al Santuario, le ho trovate molto belle, innovative e con chiari richiami alle vicende della Vergine.
      Per cui ritengo necessario che tale decione non sia presa solo perchè a qualcuno non piacciono, come fattore puramente soggettivo, ma perchè una commissione di artisti, critici dell’arte e studiosi, non ritenga le sculture idonee.
      Grazie per l’attenzione.

    • Trovo indegno nascondersi dietro l’anonimato. Riprovevole la critica sopratutto quando non ci si qualifica.
      Al promotore della petizione senz’altro le statue non sono piaciute. Siamo in democrazia ed è giusto che ciascuno esprima le proprie idee liberamente senza per questo sentirsi messi alla gogna.
      L’Amore per l’Arte è soggettivo. A chi piace l’arte moderna, a chi la classica, a chi l’antica. Anche a me, amante dell’Arte classica, le statue non piacciono e perciò firmerò la petizione!
      ing. Mario Merone

    • quelle autentiche brutture vanno immediatamente rimosse in quanto non c’è assoluta sintonia con una piazza nella quale quelle sottospecie di statue sembrano monumenti alla desolazione, se poi per qualcuno quella è arte sono affari suoi

    • Per prima cosa mi scuso di non essermi firmata, ma non per questo ritengo riprovevole una critica anche se anonima. Anche perchè la mia proposta (o critica) è comunque costruttiva. Nel senso che vuole salvaguardare l’arte nella totalità della sua espressione, compreso lo stile. Proprio perchè ognuno di noi legge l’arte come soggettiva, ritengo che sia necessario che qualcuno aiuti nella lettura di cosa sia bene o no per quegli spazi. Una commissione esterna, non politicizzata, ma formata da critici d’arte contemporanea e non, che possa dare un reale contributo.
      Io non abito a Sant’Anastasia, ma a Firenze, sono politicamente distante dalla sinistra, ma non per questo rimango non aperta alle cose belle.
      Comunque se in un futuro, visto la vostra petizione, riuscirete a rimuvere le sculture, sono pronta ad acquistarle visto che le ritengo belle e significative delle vicende mariane.
      Distinti Saluti
      Arch. Annalisa Caserta

    • E FATEGLIELE COMPRARE VISTO CHE L’ARCHITETTO CI TIENE TANTO....MA TANT’E’....LA SIGNORA ABITA A FIRENZE CITTa’ D’ARTE ....MA SE L’ARCHITETTO RITIENE QUELLO SCHIFO ( LE STATUE SIC!!) COSI BELLE NON SI PREOCCUPI GLIELE REGALIAMO NOI, CITTADINI STUFI DI MADONNA DELL’ARCO.
      A PROPOSITO SE LE VA, COMPRI PURE LA MONEZZA SULLA QUALE GLI AMMINISTRATORI DI S I N S T R A! HANNO celebrato LA FINE DELLA BELLA CARTOLINA DI NAPOLI

    • Sig.Felice Manfellotto e Sig. Mario Gifuni vogliamo firmare la petizione per danno ambientale alla corte suprema di strasburgo promossa dalla destra a somma vesuviana.

      Organizzatevi poichè verremo a firmare in tanti

      comitato spontaneo di alcuni residenti del parco boschetto

      Ci riferiamo a voi poichè ci è stato comunicato che siete i referenti della destra di storace a Sant’Anastasia

    • Il mio Grazie di cuore all’Arch. Annalisa Caserta per la pronta risposta, per la Sua civiltà e per la Sua lezione di stile.

      ing. Mario Merone

    • Ma quanta voglia di fare che hanno questi fascisti della Destra di Storace. Bla bla bla. Chiacchiere su chiacchiere. Ripuliranno Sant’Anastasia con la loro limpida(falsamente) moralità. Ridicoli.

    • A chi ha riportato:

      " Ma quanta voglia di fare che hanno questi fascisti della Destra di Storace. Bla bla bla. Chiacchiere su chiacchiere. Ripuliranno S.Anastasia con la loro limpida (falsamente) moralità. Ridicoli "

      ripeto e trascrivo l’intervento dell’ing. Mario Merone:

      " Trovo indegno nascondersi dietro l’anonimato. Riprovevole la critica sopratutto quando non ci si qualifica. Al promotore della petizione senz’altro le statue non sono piaciute. Siamo in democrazia ed è giusto che ciascuno esprima le proprie idee liberamente senza per questo sentirsi messi alla gogna. L’Amore per l’Arte è soggettivo. A chi piace l’arte moderna, a chi la classica, a chi l’antica. Anche a me, amante dell’Arte classica, le statue non piacciono e perciò firmerò la petizione! ing. Mario Merone "

      Ricordo anche che l’Arch. Annalisa Caserta ha fatto ammenda e, presentandosi, si è scusata per non averlo fatto nel corso del suo primo intervento.

      vigile attento

    • In democrazia si è liberi di parlare, di proporre, di celebrare, di intervenire....in democrazia....poi ci sono quelli che se la prendono con i fascisti, sempre....ve la ricordate quella barzelletta di anni fa " operaio fascista uccide leone inerme", bè diciamo che adesso dato i compagni si trovano con la merda fino sotto casa (tranne quella di bassolino ovviamente) non sanno far altro che prendersela con i fascisti...come sono diventati ridicoli i compagni....a proposito come vi siete sentiti quando stasera su tutti i TG la polizia ...la vostra polizia ...manganellava cittadini inermi???

      cari compagni siete solo dei pagliacci e basta

    • d’accordo con "liberi...sempre di parlare" se quelli di storace vogliono parlare non comprendo perchè non debbano farlo.Solo nelle dittature non si deve parlare, e mi dispiace che a difendere la democrazia fra non molto ci affideremo ai fascisti ,pardon, ai neofascisti.
      Ragazzi ma la volete smettere, piaccia o non piaccia in questa nostra Italia ci sono metà delle persone che stanno a destra(secondo le ultime elezioni)e metà che stanno a sinistra per cui o ci mettiamo in testa di convivere e riconoscerci della stessa Patria o altrimenti sarà la fine di tutto prima o poi

    • Avete visto la figura fatta dal Governatore della Campania ieri sera a Porta a Porta?
      Sembrava un bastonato e posto all’angolo che non ha voglia di rassegnare le dimissioni.
      Perché a Feltri non sono state date le risposte?
      Solo in Italia la politica si fa in questo modo. In America il giornalista avrebbe costretto l’interrogato a completare le risposte prima di passare ad ulteriori argomentazioni.
      vigile attento

    • parlamme nata vote re statue. Quann’e luvate? Pecché nun ci date a quella fiorentina che i voluve? Pecche nun ci facite accattà o’ viecchie sindaco iervolino o all’amich suie mollo ?
      Nembo Kidd

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.