Home > Appuntamenti > A Nola la mostra d’arte "Misteri dedicati"

A Nola la mostra d’arte "Misteri dedicati"

venerdì 23 dicembre 2011


di

ROSA ESMERALDA PARTUCCI

Nola - Studiosi, artisti, tecnici e personalità si incontrano nel Complesso Conventuale di Sant’Angelo in Palco, per generare un progetto di divulgazione scientifico-culturale che culmina nella mostra “Misteri Dedicati”, parte di un programma più vasto,”Arte e Agricoltura”, presentato dall’Istituto di Diffusione delle Scienze Naturali, in collaborazione con l’Associazione Culturale Meridies.
Il focus della mostra è incentrato sul concetto di Natura quale elemento inscindibile del creato e delle creature, in rapporto all’arte, cultura ed antropologia.
Il percorso è guidato dalla presenza super partes di San Francesco d’Assisi, il quale, evocato dagli affreschi e dal complesso stesso, partecipa al racconto, instillando motivi di decoro ispirati alla semplicità e alla spiritualità del Santo medesimo.
La natura è declinata per mezzo di plurimi linguaggi: quello sonoro, “Verso il Cielo” (Paola Ricciardi), col quale siamo accolti nello spettacolo auditivo della tempesta, che, percuotendo il grano, lo rivolta nell’aria, dando modo di fecondare e generare altre spighe, caratterizza la parte iniziale e procede in un altro spazio, destinato al suggestivo richiamo degli uccelli. Questi, insieme all’esalazione di balsami ed essenze, originarie dei campi pompeiani, ricreano un momento introspettivo di meditazione, esaltando i sensi dell’olfatto e dell’udito e, quindi, il contatto, per mezzo di essi, tra spirito e natura.
Quest’ultimo si traduce in impulsi sensoriali, guidati dal suono del vento e dalla voce narrante, che canta i versi virgiliani delle Georgiche, dedicati alla dea Cerere.
Il linguaggio visivo, “Verso la Terra” (Gabriele Pierro), ci inoltra in un contesto anteriore al nostro, quello della lavorazione del pane, quale arte antica tramandata da generazioni. La panificazione, rievocata da scatti fotografici in bianco e nero e dalla sovrana presenza di un’opera in “pasta madre”, si svela anche al microscopio ed, incontrandosi con la scienza, spiega i processi biologici di lievitazione e celebra il meraviglioso mistero della generazione. Forte è, dunque, il senso di appartenenza alla Terra e alle proprie radici.
In “Verso la Luce”(Marilicia Longobardi), il racconto procede in senso mistico-speculativo che, indagando riguardo al rapporto ambivalente tra natura e uomo, propone un diverso punto d’osservazione: la spiritualità, che assume un significato corale nel Complesso Sant’Angelo ed è manifesto dell’insita propensione del creato. A confronto sono i riferimenti ai riti religiosi, mediante l’allestimento di candele di cera d’api, con quelli alle discipline scientifiche, le quali forniscono una chiave di lettura alternativa.
A questo punto, il percorso, non solo multisensoriale ma anche intimo e personale, ultima “Verso l’Uomo” (Felix Policastro), nell’esplorazione dell’umano e delle tipologie dell’essere. È un’istallazione che considera lo studio dell’uomo moderno e sue degenerazioni, che muove spunti di riflessione e provocazioni con l’esposizione di cervelli in cera, caratterizzanti dell’umana specie, in confronto con il cervello bronzeo, simbolo del potenziale intellettivo.

È dunque una mostra che si esprime mediante un linguaggio contemporaneo di complicità multidisciplinare e sensoriale, ove personalità, esperienze e capacità si uniscono e si supportano vicendevolmente, per dare origine ad un prodotto scientifico-culturale aperto alle più recenti metodologie di diffusione e ad un miglior rapporto qualitativo tra conoscenze e fruitore.
L’intera progettazione è stata ideata e progettata dal Presidente dell’IDSN, Professore Claudio Rodolfo Salerno e dal Presidente dell’Associazione Culturale Meridies, Michele Napolitano, con il contributo degli autori: Nicola Buono, Chiara Camoni, Marilicia Longobardi, Lino Monaco, Giancarlo Moschetti, Federico Nappo, Anita Pagano, Gabriele Pierro, Maria Stella Pisapia, Felix Policastro, Raffaele Riccardi e Paola Ricciardi. L’organizzazione è di Dario Macellaro, Nicola Mercurio e Martina Nunziata

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.