Home > Cronaca > Ottaviano. Consorzio cimiteriale: nomine nel Cda ma il Presidente (...)

Ottaviano. Consorzio cimiteriale: nomine nel Cda ma il Presidente rinuncia

martedì 3 gennaio 2012, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Consorzio cimiteriale: nominati i nuovi componenti per il consiglio d’amministrazione, investitura lampo per il Presidente Andrea Guagliuolo che rinunzia all’incarico . Ritorna ancora una volta alle cronache cittadine la gestione del consorzio cimiteriale che vede rinnovare il proprio esecutivo amministrativo come da consuetudine. Dopo le variazioni apportate e ratificate dallo stesso consiglio comunale - in riferimento ad alcuni articoli dello statuto del consorzio cimiteriale – nei giorni scorsi sono stati i rappresentanti delle due amministrazioni cittadine a nominare i rappresentanti del Cda che appare cosi composto: come componenti compaiono il Presidente Andrea Guagliuolo, Gaspare Sorvillo, Giovanni Liguoro di nomina dal Comune di Ottaviano, Luigi Giampaolino e Pierluca Ghirelli nominati dal Comune di San Giuseppe Vesuviano. Uno schieramento che non risulta per nulla nuovo se non per la carica da presidente Guagliuolo, già consigliere di maggioranza, che però in meno che non si dica ha rigettato nelle mani del primo cittadino la nomina di Presidente rifiutando l’investitura. A dichiararlo è lo stesso Guagliuolo che commenta cosi la scelta di rinunzia alla nomina “non ho accettato la nomina di Presidente del Consorzio Cimiteriale perché avrei dovuto dimettermi da consigliere comunale e questo a me non andava. Preferisco continuare il mio impegno di consigliere comunale”. Un battesimo lampo che lascia perplessi alquanto, soprattutto su chi ora poterebbe ricevere il testimone. Senza dubbio il primo cittadino, almeno secondo indiscrezioni, si ritrova a dover ripescare nuovamente un nominativo tra i suoi adepti, e volendo rispettare le strategie di scelta potrebbe essere il nome di Nino Romano, secondo dopo Guagliuolo nelle liste elettorali, a ricoprire l’incarico assai importante. Senza dubbio un ruolo di gestione, seppur senza portafoglio, ma assai delicato nella gestione di un consorzio che ricopre territorialmente i due paesi di San Giuseppe ed Ottaviano.Insomma una bella gatta da pelare quella che porta il nome del consorzio cimiteriale che dal 2009 ne ha visti di cambiamenti nel direttivo. Basti pensare che nell’aprile dello stesso anno gli organi del consorzio cimiteriale dei comuni di San Giuseppe Vesuviano ed Ottaviano, furono sospesi fino all’emanazione del relativo decreto di scioglimento, per un periodo non superiore a 90 giorni. Antimo Orefice, direttore amministrativo contabile della prefettura fu nominato, dal Prefetto di Napoli Pansa, commissario prefettizio per la gestione provvisoria del consorzio, e a lui furono attribuiti i poteri dell’assemblea consortile,del presidente del consiglio di amministrazione e del consiglio di amministrazione. La vicenda si trascinava da tempo e si intervenne dopo pubblici reclami, persino alla sospensione della gara per i lavori di ampliamento del cimitero, sino alla venuta del commissario ad acta per l’approvazione del bilancio del consorzio. E inoltre una sentenza del TAR che aveva riscontrato anomalie nella aggiudicazione dell’appalto per l’ampliamento del cimitero che annullò l’aggiudicazione stessa. Alla base della decisone del Prefetto vi furono “motivi di grave e urgente necessità – come si leggeva tra le righe del documento prefettizio – correlati a garantire la predisposizione dello strumento di programmazione finanziaria, e l’effetto per disporre la sospensione degli organi consortili”

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.