Home > Cronaca > Rapina al bar Nonsolocaffè di Torre Annunziata

DURANTE SERATA CONCERTO PER L’EPIFANIA

Rapina al bar Nonsolocaffè di Torre Annunziata

Ecologisti e Reti Civiche esprimono condanna e chiedono alle forze dell’ordine maggiori controlli nella zona di corso Vittorio Emanuele e per tutelare le attività culturali e ricreative.

domenica 8 gennaio 2012, di Mauro Romano


Venerdì sera tre balordi armati di fucli hanno messo a segno un colpo da 500 euro portando via la cassa del bar Nonsolocaffè a Torre Annunziata, punto di ritrovo abituale di tanti giovani torresi, mentre era in corso una serata concerto per l’Epifania. Dura la condanna degli Ecologisti e Civici della Campania:

"Il Nonsolocaffè porta avanti iniziative di carattere culturale che catalizzano l’attenzione di tanti giovani di Torre Annunziata e dei comuni limitrofi" spiega Francesco Servino dell’assemblea federale degli Ecologisti e Reti Civiche - Verdi Europei:

"E’ vergognoso che attività di tale tipo vengano prese di mira da rapinatori armati: il Nonsolocaffè opera in un contesto difficile, facendo dell’arte un’occasione di aggregazione e di recupero in un territorio in cui non è facile intraprendere alcun tipo di iniziativa, per la presenza di gruppi criminali e microcriminali.

Chiediamo una maggiore controllo del territorio e delle zone a rischio, perchè i giovani devono essere liberi di riunirsi e di portare avanti senza rischi le attività di rinascita culturale del paese. Ai gestori del Nonsolocaffè e agli organizzatori delle serate va tutto il sostegno degli Ecologisti e delle Reti Civiche della Campania: li invitiamo a mettersi in contatto con noi per intraprendere qualsiasi iniziativa reputeranno utile a contrastare episodi intollerabili di violenza come quello accaduto venerdì scorso".

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.