Home > Cronaca > Ottaviano. Rimossi tabelloni pubblicitari abusivi. La task force porta la (...)

Ottaviano. Rimossi tabelloni pubblicitari abusivi. La task force porta la firma del Comandante Acerra

domenica 22 gennaio 2012, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Impianti pubblicitari abusivi: nuove rimozioni a ridosso della statale 268. E’ il comandante della Polizia Municipale Ten. Col. Vincenzo Aurelio Acerra a comunicarlo dopo il certosino lavoro messo in campo in una lunga attività dagli agenti della municipale ottavianese. Una task force nata dalla collaborazione tra l’ufficio affissioni e polizia locale, che per alcuni mesi, hanno osservato il proliferare stranamente di totem in alcune delle aree interessate dall’operazione e hanno cosi deciso di dare il via ai lavori di rimozione. “Ci siamo inanzitutto accorti che a ridosso della stradale – spiega il comandante Acerra – improvvisamente venivano istallati degli anelli portanti, sui quali dopo qualche giorno apparivano i totem istallati. Tre i casi riscontrati che hanno fatto partire le nostre indagini. Abbiamo cosi riscontrato che i pannelli erano completamente abusivi”. Da questo l’identificazione di coloro che avevano comunque pagato regolare versamento per la pubblica affissione ma su uno spazio totalmente abusivo, e via con una serie di denuncie. Con l’ausilio di una ditta specializzata, la Polizia Municipale ha provveduto a far smantellare i primi tre tazebao in via Ferrovia dello Stato: i tre impianti pubblicitari del tipo 6x3 erano stati installati nell’aerea verde all’uscita della statale 268 uscita centro. Nei prossimi giorni l’azione proseguirà lungo le altre arterie cittadine per una campagna, contro tutti quelli impianti che sono in contrasto con il codice della strada, pericolosi o abusivi. Nel contempo il servizio è fondamentalmente finalizzato a mettere ordine ed a garantire la sicurezza degli automobilisti che distratti potrebbero causare incidenti di percorso. L’intera operazione sembra però aver dato nel contempo il via alla regolamentazione degli spazi pubblicitari che non vantano alcun disciplinare se non un semplice regolamento interno. “L’idea è quella di continuare a lavorare su questo fronte – ha concluso il comandante Acerra – per cercare di abolire fondamentalmente atteggiamenti di illegalità divenuti per alcuni regolare azione ”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.