Home > Attualità > Comunicati Stampa > Sant’Anastasia, un bagno di folla ha salutato il primo congresso cittadino (...)

Il primo presidente del circolo anastasiano sarà Giacomo Pietropaolo,22enne eletto per acclamazione

Sant’Anastasia, un bagno di folla ha salutato il primo congresso cittadino di Fli

domenica 29 gennaio 2012, di Comunicato Stampa


Sant’Anastasia (Na). – In un bagno di folla si è celebrato il primo congresso cittadino di “Futuro e Libertà per l’Italia”. Nella sezione cittadina è stato eletto per acclamazione il primo presidente finiano , il 22enne Giacomo Pietropaolo. In pochissime settimane il commissario del partito a Sant’Anastasia Alfonso Gifuni, l’anima storica della destra anastasiana, e nonché l’autentica punta di diamante per il riscatto dell’intera destra vesuviana, ha preparato in tempi ragionevoli il congresso cittadino.

“Guardate cari amici – ha aperto l’intervento congressuale Alfonso Gifuni – io ho ricoperto il ruolo di commissario cittadino rispettando le regole. Mi era stato affidato l’incarico allo scopo di portare a costituire ufficialmente la squadra che governerà il partito. Il mio lavoro è stato svolto. Ora la guida passa nelle mani di questi straordinari giovani, tocca a questi splendidi ragazzi riuscire a produrre politica in modo serio e nell’interesse della nostra comunità-. Non ho utilizzato questa carica, come spesso si usa in queste occasioni, per trasformarla in una sorta segretario a vita.

“Futuro e Libertà per l’Italia” riprende in pieno il progetto de “Il Popolo della Libertà”, progetto svanito grazie alla deriva berlusconista, che ha trasformato il PDL nellla Mediaset 2 .

Sono davvero contento di quello che abbiamo costruito insieme – ha sostenuto Gifuni rivolgendosi ai ragazzi del suo partito – non ho ricevuto mai tante soddisfazioni come in questi due anni , che in tutti i 40 anni di militanza nel partito. Desidero puntualizzare alcuni aspetti, gli stessi che ho sottolineato al presidente Gianfrano Fini. Il concetto delle regole all’interno del partito per me è basilare. Nell’ipotesi che qualcuno non voglia applicare lo statuto o, peggio, non intenda coltivare i valori fondanti, dobbiamo fare in modo che questi signori, eventualmente anche maggioranza, se ne vanno dal partito. Perché il sottoscritto, e tanti di voi, hanno sposato un progetto politico, non le persone.

Si apre una nuova stagione sul territorio, e noi tentiamo di rappresentare un interlocutore valido per tutelare gli interessi dei cittadini, delle imprese, e delle istituzioni. . Colgo questa emozionante occasione per annunciare l’incarico che mi ha conferito la Federazione Provinciale di Napoli, da oggi sono il vice presidente provinciale del partito con la delega ai raporti con le imprese e di responsabile dei circoli del vesuviano,e di gran parte della provincia napoletana.

A presiedere il congresso locale è stato il capogruppo in consiglio provinciale del partito, Enrico Flauto. Presente anche l’altro consigliere provinciale Giovanni Bellerè, il coordinatore dei circoli della città Ugo Maria Chirico e soprattuo ilccordinatore provincialie l’on. Pietro Diodato.

“Il partito si deve aprire al territorio , - ha spiegato il coordinatore provinciale Pietro Diodato - e non per forza solo ai giovani. Perché molto spesso i giovani non sono garanzia certa di qualità e di passione. Ma stasera a Sant’Anastasia, ascoltando gli interventi congressuali, non posso che affermare con assoluta chiarezza e convinzione che questi giovani sono davvero in gamba, e non nego che noto delle risorse importanti utili anche per il nostro organico provinciale e regionale. Il partito è con voi, e noi , oggi, rappresentiamo l’unica opzione valida che garantisce un’offerta politica seria e credibile rispetto alla confusione che sta divampando in questo periodo.”

La nuova squadra che governerà il partito a Sant’Anastasia sarà guidata dal coordinatore cittadino Giacomo Pietropaolo, e composta dal vicepresidente, nonché responsabile del circolo gioanile Alfonso Di Fraia , dal portavoce Angelo Terracciano , da Carla Marciano, responsabile femminile, e da Gianny Rea , vice presidente del circolo giovanile.

“In questi due anni trascorsi, – è intervenuto Giacomo Pietropaolo – prima con il circolo culturale Generazione Italia, e poi con il partito, ci ha formato, e soprattutto con l’aiuto prezioso di Alfonso Gifuni, il quale ci ha spronato ed anche richiamato all’ordine, abbiamo raggiunto un livello di esperienza in politica che riteniamo sia fondamentale per il nostro futuro. Già dalle prossime ore mettiamo in piedi una serie di iniziative sul territorio necessarie per far sentire la voce ed i valori della destra anastasiana. “

“Non posso che ringraziare il nostro amico Alfonso Gifuni - ha spiegato Alfonso Di Fraia, il nuovo leader giovanile – che è stato il vero trascinatore del nostro gruppo. La destra , come diceva Almirante, è coraggio o non lo è. Noi di coraggio ne abbiamo da vendere e non ci spaventa questa nuova avventura , siamo pronti alla traversata nel deserto. Il mio impegno che mi prendo in questo momento congressulale è quello di raddoppiare le presenze giovanili nel partito, fin da domani ci metteremo all’opera. ”

“”Stiamo qui, alla guida del partire nel tentativo e nella speranza di riportare ad infiammare i cuori dei giovani, delle donne, degli uomini perbene. “ ha detto Angelo Terracciano, il portavoce del partito.

Diverse personalità del mondo istituzionale locale e vesuviano erano presenti al congressi cittadini. C’è stato il saluto del sindaco Carmine Esposito, gli interventi dei consiglieri Barone(PD), Mario Gifuni (La Destra), e Paolo Esposito (UDC). Inoltre in sala erano presenti anche altri assessori e consiglieri comunali, come Armando Di Perna, Giuseppe Ricci e Franco Casagrande.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.