Home > Attualità > Comunicati Stampa > Somma Vesuviana, il Torchio fa "I Cunti degli altri" . Quando il teatro (...)

Somma Vesuviana, il Torchio fa "I Cunti degli altri" . Quando il teatro esplora le difficoltà giovanili

giovedì 2 febbraio 2012, di Comunicato Stampa


Si è svolta presso l’Associazione Culturale il Torchio la conferenza stampa del progetto I Cunti degli Altri, reso possibile grazie al sostegno della FBNAI (Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza alll’Infanzia), e che vede Il Torchio avvalersi della partnership delle associazioni “Il Pioppo” e “Giancarlo Siani”. Modera l’incontro Daniela Allocca socia dell’associazione e operatrice del progetto e introduce la giornata ringranziando la Fondazione FBNAI i cui rappresentati a causa di una agitazione sindacale non sono potuti essere presenti, passa poi la parola a Fabio Cocifoglia direttore artistico de “Il Torchio” il quale, spiega i contenuti del progetto legati a un lavoro che ormai da tempo vede impegnato il Torchio nell’utilizzo del linguaggio teatrale come modalità per stimolare bambini, ragazzi e adolescenti cosiddetti “difficili”, che soffrono di situazioni di particolare disagio sia sociale che fisico. Il teatro e il cunto in particolare in questo caso, saranno il viatico di un incontro tra culture differenti.
Il Torchio si propone, infatti, di raccontare la realtà vesuviana dal punto di vista di bambini, italiani e immigrati, che in essa vivono. Tale punto di vista acquisirà forma attraverso lo strumento più tipico della tradizione narrativa vesuviana: il cunto.
I Cunti degli Altri è dunque un percorso grazie al quale 25 giovanissimi potranno prima conoscersi e poi rivolgere la propria attenzione al territorio in cui vivono che verrà loro presentato tramite la voce e le esperienze di testimoni diretti e attraverso visite a scorci e luoghi carichi di storie. Un percorso che si inserisce nel lavoro che l’associazione da anni porta avanti sul territorio che la vede impegnata nel recupero e nella rielaborazione dei racconti del luogo.
Interviene Laura Pansini in qualità di rappresentate delle associazioni partner del progetto “Il Pioppo” e “Giancarlo Siani” la quale sottolinea come più che mai in un momento di crisi come questo è importante che si sia riusciti a ottenere un finanziamento per un progetto che ha una ricaduta sul sociale di vasta portata, e testimonia come già con precedenti progetti si è avuto modo di verificare che proprio l’incontro con il teatro ha stimolato i ragazzi verso l’apprendimento e portato anche nelle famiglie un benessere tangibile.
Per cui è auspicabile che nonostante l’assenza delle istituzioni alla conferenza stampa di ieri esse si dimostrino invece presenti nel sostenere questo progetto durante l’anno di lavoro che li terrà impegnati, vista la valenza molteplice del progetto per il territorio sia sul piano diacronico (la storia, le tradizioni che rivivono) sia sincronico (il lavoro sul sociale).

IL TORCHIO –Spazio per le Arti

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.