Home > Cultura > Spettacolo di Thomas Mugnano: Napoli in musica … ieri, oggi, (...)

Saviano – Teatro Auditorium

Spettacolo di Thomas Mugnano: Napoli in musica … ieri, oggi, domani.

Un varietà, con delle canzoni classiche napoletane, nato dall’idea di Isernia Gioya e Nastri Antonio che è anche la voce solista dello spettacolo, con la partecipazione della scuola di danza “DanzArte di Angela Iacovacci”.

lunedì 6 febbraio 2012


Saviano – Uno spettacolo con la partecipazione straordinaria della Compagnia teatrale “I Matt….Attori”. Grande consenso di pubblico.

Sulla scena si è esibita orchestra, esattamente così composta: batterista Giacinto Maiello, percussioni Alfonso Ciccone, al basso Antonio Di Costanzo, alla chitarra acustica Donato Proto, chitarra elettrica Vincenzo Battaglia, al pianoforte e tastiere Daniele Franzese, e infine la voce femminile che è Sabina Ascione.

Sulla scena si sono succedute canzoni intervallate da situazioni di comicità. Un attore che improvvisava un presentatore alquanto sprovveduto, eleganti presentatrici che irrompevano con tutta la loro raffinatezza, puntualmente, secondo copione, criticate da uno spettatore tra il pubblico con le sue lamentele: in realtà un attore al quale era stato affidato proprio quel compito.

Un ruolo non facile: a primo impatto il pubblico avrebbe potuto anche equivocare, prima di lasciarsi andare al gioco scenico tendente a una serie di collaudata comicità! Un esempio di teatro che scende tra il pubblico, dal quale parte la sua azione. Una platea che diviene elemento scenico, non assestante ma parte integrante del palcoscenico.

Il racconto scenico è proseguito anche con un misto di barzellette, parodie sulle canzoni napoletane, poesia, considerata la declamazione dei celebri versi di “ La livella”.

La presenza fugace di un attore che improvvisava un pugile, sulle note di una musica dirompente, quella di una ben nota colonna sonora di una serie cinematografica: non raccoglieva consenso ma solo qualche ortaggio lanciato sulla scena in segno di disapprovazione e di prestabilito umorismo.

A seguire, a ritmi e tempi costanti, cantanti che per un motivo o per un altro non riuscivano a portare a termine la loro opera, anzi non la incominciavano neppure! Un gioco scenico, variegato di tanti elementi, di tante componenti, di grande efficacia!

Autore/Fonte: Antonio Romano

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.