Home > Attualità > Comunicati Stampa > S.Anastasia. Un musical per aiutare il volontariato

S.Anastasia. Un musical per aiutare il volontariato

lunedì 6 febbraio 2012, di Comunicato Stampa


“Canto anche se sono stonato”: questo il titolo, omonimo di un suo brano, del concerto che vede protagonista del palcoscenico e padrone del microfono l’artista nostrano Ciro Corcione. Un ragazzo di 20 anni, che ha nel cuore la passione per la musica ed il canto, che si è distinto come “crooner” e che annovera già molte esperienze e successi nel settore anche perché ha affiancato alla passione lo studio, la tenacia e la voglia di fare. Frequenta il Conservatorio e già da piccolo ha vinto concorsi come quello pianistico “Luigi Paduano”. L’umiltà e la generosità, oltre alla sua riconosciuta e stimata bravura, lo contraddistinguono attribuendogli così il merito di aver trovato, con il suo “fare musica” il collante tra comunicazione, passione e solidarietà. Patrocinata dal Comune di Sant’Anastasia ed in collaborazione con l’Associazione Pandha, la serata sarà allietata dalla rivisitazione di diversi brani di Sinatra, Ray Charles, Aznavour, Dean Martin ed altri, interpretati da Ciro, un artista completo, che per il suo spettacolo ha pensato di avvalersi della professionalità di Emiliana Esposito per alcune suggestive coreografie e della voce di Rosanna Pola, che lo accompagnerà in alcuni brani. L’idea di questo concerto è nata per uno scopo sociale. E’ dedicato al Primo Memorial Salvatore Ceriello, un angelo volato al cielo prematuramente. Un ragazzo che ha partecipato sempre attivamente alla comunità anastasiana, dando prova di forza, solarità e grandi capacità comunicative oltre ogni canale sensoriale. E’ proprio per questo- spiega Ciro Corcione- che ho scelto di coinvolgere, attraverso il mio concerto e quindi attraverso la musica, tutti. La musica- continua Ciro- rappresenta il mezzo di elite per arrivare a tutti e per comunicare emozioni che tutti siamo in grado di provare, anche se con diverse sfumature e diverse espressioni. E la prova di tutto ciò vi sarà data nella prima parte della serata, introdotta proprio da un’orchestra giovanile, “Michele Novaro” , accompagnata da un coro vocale e da un coro “Delle Mani Bianche”, costituito da ragazzi diversamente abili che canteranno attraverso le mani. Questo gruppo, che fa capo all’Associazione di Volontariato Pandha di Sant’Anastasia, guidata da Eufrasia Calvanese, mamma di Salvatore, e seguito dalla professoressa Maria Teresa Visone, ideatrice del progetto è nato per facilitare, favorire e consentire la integrazione e sinergia di diverse abilità. Il ricavato della vendita dei biglietti del concerto sarà devoluto all’Associazione Pandha e destinato a finanziare una delle prossime iniziative che verrà realizzata.
L’inventiva e la volontà di giovani ragazzi come Ciro Corcione ed Alfonso Di Fraia, che presenterà questa serata sorprendono positivamente, per l’impegno, la dedizione e la sensibilità verso le realtà di volontariato presenti sul territorio anastasiano.
Non resta quindi che aspettarvi allo spettacolo, che si terrà presso il Cinema Metropolitan a Sant’Anastasia, giovedì 16 febbraio alle ore 20.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.