Home > Musica > ’Scusate se insisto’ ... ma con Leros ne vale la pena!!!

AL FIRST FLOOR CLUB di POMIGLIANO D’ARCO

’Scusate se insisto’ ... ma con Leros ne vale la pena!!!

Un’esperienza da non perdere, per gli amanti di ogni genere e soprattutto per coloro a cui manca quel groove punk/rock di metà anni ’70 che non si sentiva da un po’ nel panorama nostrano.

martedì 7 febbraio 2012


Hanno il nome di un’isola greca, ma di certo il loro non è un rock in “crisi”.

Stanno per sbarcare ufficialmente nella scena indipendente e autoprodotta italiana con il loro primo album dal titolo: “Scusate tanto se insisto”.

Sono i Leros, band indipendente campana, capitanata da Carmine Casciello (Voce, chitarra, testi e musica), insieme ad Ernesto Castaldo (batteria) e Salvatore Avella (basso) e presenteranno il loro primo lavoro discogradico venerdì 10 febbraio, alle ore 22, al First Floor Club di Pomigliano D’Arco.

“Scusate se insisto” contiene nove tracce senza peli sulla lingua e racconta l’Italia sotto un occhio diverso, con rabbia ma anche con romanticismo, con malinconia ma senza rassegnazione ed è stato registrato in presa diretta presso il “Godfather Studio” di Napoli, da Massimiliano Pone (Almamegretta) e missato e masterizzato presso il “Soulfinger Studio” da Enzo Rizzo (99 Posse, Mano Negra, Modena City Ramblers).

E’ un album completo, stringato e scevro da ogni forma di retorica, che spazia dal punk/rock di metà anni ’70 fino ad atmosfere acustiche e cantautorali.

Un’esperienza da non perdere, per gli amanti di ogni genere e soprattutto per coloro a cui manca quel groove punk/rock di metà anni ’70 che non si sentiva da un po’ nel panorama nostrano.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.