Home > Cultura > Corrado Taranto e Francesco Spera premiati dalla Provincia

TEATRO TRIANON NAPOLI - COMUNICATO STAMPA

Corrado Taranto e Francesco Spera premiati dalla Provincia

Taranto e Spera hanno affermato di voler confermare il loro impegno per un Laboratorio al Teatro Trianon, storico teatro del centro antico di Napoli, anche per dare la giusta continuità ad un’esperienza che per la professionalità degli impiegati del teatro e del suo CDA, per la voglia dei ragazzi che hanno partecipato al laboratorio è stata magnifica.

lunedì 20 febbraio 2012, di Mauro Romano


Grande successo, ieri sera, per lo spettacolo finale “Varietà” del Laboratorio di interpretazione “Nino e Carlo Taranto” tenuto da Corrado Taranto e Francesco Spera al Teatro Trianon.

L’addetto stampa del teatro, dott. Paolo Animato, ha premiato i due attori docenti con una targa della Provincia di Napoli per l’impegno profuso e le loro attività nel sociale. Lo spettacolo messo in scena dagli allievi del Laboratorio è un’ esilarante carrellata sul mondo lucente e miserabile dell’Avanspettacolo.

Con affetto ed ironia ripropone le atmosfere di quei palcoscenici sui quali hanno mosso i primi passi alcuni dei più noti attori del teatro nazionale, da Totò ai De Filippo, ai Taranto, per non citarne che alcuni. In realtà in quest’occasione la compagnia stava per mettere in scena una tragica “Istoria della povera figlia del galeotto”, ma le minacce del figlio del proprietario del teatro, che vuole a tutti i costi trasformarlo in un garage, convincono gli attori a trasformare di colpo il loro lavoro in una piece comica.

Naturalmente è tutto improvvisato e i risultati lo mostrano ampiamente, anche se la comicità dello spettacolo non ne risente. Le pungenti ironie del proprietario stigmatizzato qualsiasi tentativo di imporsi del presentatore, il classico “povero cristo” che è costretto a sfoggiare ottimismo ad oltranza, perché lo spettacolo vada avanti nonostante tutto e il tutto è costituito da una soubrette che ha l’aria di una profuga di non si sa dove, un cantante di giacca permaloso e poco disposto a subire le frecciate del pubblico e così via, fino ad arrivare alle ballerine, cioè alla “ballerina”, perché “una ce n’era e si è anche spezzata una gamba”.

Taranto e Spera hanno affermato di voler confermare il loro impegno per un Laboratorio al Teatro Trianon, storico teatro del centro antico di Napoli, anche per dare la giusta continuità ad un’esperienza che per la professionalità degli impiegati del teatro e del suo CDA, per la voglia dei ragazzi che hanno partecipato al laboratorio è stata magnifica.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.