Home > Politica > Somma Vesuviana, anche il Pdl chiede una verifica politico-amministrativa (...)

Somma Vesuviana, anche il Pdl chiede una verifica politico-amministrativa del governo Allocca

venerdì 24 febbraio 2012


Somma Vesuviana. Ha avuto un effetto a valanga la richiesta di verifica politica imposta da Alleanza per Somma e Fli alla maggioranza del sindaco Raffaele Allocca. Dopo il documento firmato dai sette consiglieri infatti è toccato al gruppo consiliare del Pdl chiedere una “immediata verifica politico-amministrativa dell’attuale maggioranza”. Al momento non ci sarebbero atti ufficiali presentati dal primo partito di governo cittadino, ma secondo fonti attendibili, la richiesta dei pidiellini sarebbe arrivata proprio ieri, nel corso di una riunione degli stati maggiori del centrodestra. L’azione messa in campo dal partito berlusconiano avrebbe dato un po’ d’ossigeno al sindaco Raffaele Allocca (si racconta che il primo cittadino stia in pienissima campagna elettorale e stia dicendo di sì a tutte le richieste che gli giungono n.d.r.). Messo nella morsa delle due federazioni e del Pdl, il primo cittadino, dalla prossima settima, dovrebbe incontrare i capigruppo dei partititi che in consiglio sostengono la sua maggioranza per comprendere sia i termini delle verifiche a cui bisognerà mettere mano e sia il livello di unità del centrodestra sommese. Una unità che però in queste ore starebbe scricchiolando a causa di un manifesto.I fatti. Giorni fa l’Udc è uscito con un documento il quale, oltre a mettere in evidenza la litigiosità della maggioranza di Allocca, ha annunciato anche che lo stesso partito scudocrociato è riuscito, tramite il consigliere regionale Carmine Mocerino, a far stanziare per il recupero del Complesso di Santa Maria del Pozzo 30mila euro di fondi regionali. Questo documento, ancora visibile per le strade della cittadina sommese, avrebbe attivato la reazione della maggioranza la quale aveva pensato ad un contro-manifesto ironico dal titolo che doveva suonare più o meno così: “Sono chiacchiere di Carnevale”. Carnevale naturalmente è passato e del manifesto, al momento, non ci sarebbe traccia. La traccia evidente invece l’avrebbe lasciata, secondo i rumors, il niet dato da alcuni partiti del centrodestra sommese ad affiancare i propri simboli a quelli dei partiti di maggioranza di Allocca. Dopo alcuni consiglieri comunali, i Socialisti ed i Popolari del Buongoverno, il sindaco Raffaele Allocca in persona, avrebbe incassato anche il no de la locale sezione de La Destra.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.