Home > Attualità > A Macerata per festeggiare Sant’Antonio Abate

A Macerata per festeggiare Sant’Antonio Abate

giovedì 10 gennaio 2008, di Gabriella Castiello


MACERATA - Si svolgerà questa mattina, alle ore 11.30, nella sala consiliare del Comune di Macerata Campania, una conferenza stampa di presentazione ai sei giorni dedicati al santo Antonio Abate.

La rassegna di eventi comincerà sabato 12 gennaio e si concluderà giovedì 17 con il tradizionale spettacolo di fuochi pirotecnici.
Ad illustrare il programma saranno il parroco della chiesa di San Martino Vescovo, Don Gianfranco Boccia, e il sindaco di Macerata, Luigi Munno. In sala è prevista anche la presenza del presidente dell’Ept di Caserta, Enzo Iodice.
La festa di Sant’Antonio Abate, organizzata dal comitato diretto da Alfonso Munno, è patrocinata dal Comune di Macerata Campania e dall’Ept.
Tra gli appuntamenti che si caratterizzano per il folklore, questa festa, è sicuramente una delle più note dell’intera provincia di Caserta e nei giorni della sfilata dei carri richiama tantissimi turisti provenienti da tutta la regione.

PROGRAMMA

Sabato 12

Ore 16 - Apriranno la festa gli artisti di strada

16 e 30 - Inizia la sfilata dei carri e l’esibizione nella frazione Caturano

Domenica 13

Ore 16 e 30 - Artisti di strada

17 e 30 - spettacolo di fuochi pirotecnici

18 – Esibizione dei carri davanti al sagrato della chiesa di San Martino

Triduo di preparazione alla festa liturgica ore 14-15-16

Lunedì 14

Ore 18 – Santo Rosario meditato

18 e 30 – Celebrazione eucaristica (presiede mons. Tommaso Acconcia, del clero della diocesi di Caserta)

Martedì 15

Ore 19 e 30 - Nella chiesa abbaziale concerto di canti gospel a cura del “Raul Gospel Choir”

Mercoledì 16

Ore 16 e 30 - Inizio dei giochi tradizionali in piazza De Michele

19 – Benedizione del fuoco e degli animali davanti alla chiesa

19 e 30 – Degustazione della “pasta ‘ lesse” in piazza De Michele

Giovedì 17

Ore 8 e 30 Celebrazione eucaristica

9 – Inizia a girare per le strade del paese il carro per la raccolta dei beni in natura offerti dal popolo

11 – Processione con il venerato simulacro di Sant’Antonio Abate

11 e 30 - Celebrazione eucaristica solenne

12 e 30 - Tradizionale spettacolo di fuochi pirotecnici in piazza De Gasperi: ‘ a signora ‘ e fuoco, ‘o porco, ‘o ciuccio

15 - Tradizionale riffa dei beni in natura raccolta nelle ore del mattino in piazza Croce

18 – Esibizione dei carri in piazza De Gasperi. Al termine la premiazione e il sorteggio del maiale

23 e 30 - Spettacolo di fuochi pirotecnici a conclusione della festa

I 14 carri partecipanti:

1) ‘I Ragazzi del 2000’; 2) ‘U carr e Vasc ‘o Vast; 3) Popolo and Lia cià cià; 4) ‘E Facc Nov; 5) Suoni Antichi; 6) Cantica Populare Caturanese; 7) Incanto Popolare; 8) ‘U Massar; 9) I Ragazzi sconosciuti; 10) I Furastieri; 11) I Ragazzi del York Caffè; 12) I Gladiatori; 13) I Magnifici 40; 14) Past ‘E Less Sound Group.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.