Home > Attualità > Comunicati Stampa > Sant’Anastasia, il "Laboratorio di pensiero" muove i primi passi a tempo di (...)

Sant’Anastasia, il "Laboratorio di pensiero" muove i primi passi a tempo di “Rock sentimentale”

venerdì 9 marzo 2012, di Comunicato Stampa


Un clima di convivialità e di allegria ha caratterizzato l’incontro con la scrittrice partenopea Patrizia Rinaldi, tenutosi il giorno 7marzo ’12, nei locali della nuova Scuola di Ponte di Ferro, Sant’Anastasia, Napoli, diretto da Angela De Falco. L’evento, organizzato dal “Laboratorio del Pensiero”, ha visto protagonisti assoluti i bambini delle classi 5e, che dopo un laborioso lavoro di lettura e riflessione sul testo “Rock sentimentale”,ultimo lavoro della Rinaldi, edito da Einaudi, hanno rivolto all’autrice una valanga di domande, curiosità sul libro, sull’arte dello scrivere, nonché sulla sua personale esperienza di vita privata e di scrittrice. Non è mancata la spontaneità propria dei bimbi nel chiedere anticipazioni sul prosieguo della storia (tutti infatti, hanno confessato a Patrizia di aspettare con ansia un sequel ).
Un viaggio, “Rock Sentimentale”- così è stato definito da alcuni alunni- avventuroso ed entusiasmante nel mondo dei sentimenti, quelli veri e quotidiani, che chiunque ha provato nella vita e che dunque hanno determinato un forte coinvolgimento emotivo nei piccoli lettori. Una location tutta suggestiva, come può esserlo la nostra amata Napoli, a fere da sfondo alla freschezza e alla forza comunicativa di una narrazione semplice ed efficace condotta direttamente dei personaggi; un intreccio che arriva direttamente al cuore del lettore perché descrive situazioni, stati d’animo cari a chi si trova costretto talvolta a dover lasciare la propria terra( come ormai in Italia da molto succede) per assicurarsi un futuro di possibilità migliori.
Tutto questo, contornato da allegria, disponibilità e sincerità ha reso il pomeriggio indimenticabile, semplice sebbene nella semplicità ricco di riflessioni ed insegnamenti. Con simpatia Patrizia è riuscita a coinvolgere l’intera platea, costituita da alunni, docenti, genitori ed una rappresentanza della Pubblica Amministrazione, in un crescendo di insegnamenti e ricordi, esperienze ed emozioni che hanno reso il clima quasi intimo e famigliare.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.