Home > Attualità > Comunicati Stampa > I ragazzi del vesuviano scendono in piazza e chiedono alla politica (...)

I ragazzi del vesuviano scendono in piazza e chiedono alla politica l’istituzione dei Forum dei Giovani nei propri comuni

sabato 17 marzo 2012, di Comunicato Stampa


Un Forum dei Giovani in ogni paese: a richiederlo è un gruppo di ragazzi provenienti da diversi comuni del vesuviano. Senza partiti, sindacati o associazioni alle spalle, stanno portando avanti in questi giorni una raccolta firme per sottoscrivere tre differenti richieste da presentare alle amministrazioni comunali di Sant’Anastasia, Pollena Trocchia e Massa di Somma. Dopo aver pubblicizzato per qualche giorno l’iniziativa sui social network si apprestano ora a scendere in piazza per sensibilizzare la cittadinanza sull’importante tema della partecipazione giovanile. Questa domenica, dalle prime ore della mattinata, i giovani saranno a Madonna dell’Arco (S.Anastasia) con un gazebo per dare maggiore visibilità alla loro petizione e raccogliere le adesioni dei cittadini. La domenica successiva saranno presenti invece a Massa di Somma (piazza dell’Autonomia) e a Pollena Trocchia (piazza Amodio).

“I Forum dei Giovani – ha spiegato Carlo Manzo, 18 anni, studente liceale di Massa di Somma tra i promotori dell’iniziativa – sono organismi economicamente autonomi rispetto alle amministrazioni Comunali, ma che ne vanno ad affiancare il lavoro e l’indirizzo per le tematiche legate alla politica giovanile. Essi sono rappresentativi di tutti i ragazzi d’età compresa tra i 16 ed i 29 anni residenti nel Comune in cui operano ed hanno diverse finalità: innanzitutto – prosegue – quella di fornire ai giovani un luogo in cui possano esprimersi liberamente su argomenti che li preoccupano per sottoporre proposte alle amministrazioni comunali, ma anche quella di portare avanti progetti a livello locale, offrire servizi, promuovere iniziative, convegni, dibattiti e ricerche in materia di politiche Giovanili”.

Un Forum dei Giovani è peraltro attivo già da due anni a Somma Vesuviana (Comune capofila del distretto 33 cui afferiscono anche Massa di Somma, Pollena Trocchia e S.Anastasia oltre che Cercola e Volla) ed i risultati, nonostante le difficoltà con cui vanno avanti le loro attività, sono palesi.

“Siamo convinti che bisognerebbe avere un Forum dei Giovani attivo in ogni Comune del nostro distretto – ha dichiarato Lorenzo Anastasio, 19 anni, studente anastasiano impegnato nel progetto – Questo strumento, infatti, contribuirebbe alla creazione di quella reale voglia di partecipazione alla vita politica intesa come servizio per il territorio che oggi manca, ma anche a creare una rete di relazioni tra i giovani dei diversi Comuni, i quali si troverebbero a poter interagire per la costruzione di progetti condivisi. In pratica esperienze diverse verrebbero ad intersecarsi andando a rafforzare i legami tra territori geograficamente vicini, ma nei quali i giovani si sentono a volte distanti tra loro anni luce”.

“Ci auguriamo che le amministrazioni comunali siano disponibili ad ascoltare le nostre proposte – ha concluso Gennaro Addato, 20 anni, studente universitario che ha promosso l’iniziativa a Pollena Trocchia – Nei nostri paesi si sente il bisogno di far partecipare i giovani alla vita politica per riuscire a produrre uno svecchiamento delle istituzioni e della loro offerta. Speriamo – ha concluso – che i nostri coetanei capiscano l’importanza di questo progetto e ne condividano le finalità. È solo attivandoci che possiamo sperare che cambi qualcosa intorno a noi”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.