Home > Attualità > Il fatto > Ottaviano. La politica ottavianese si organizza a "lume di candela". Ecco (...)

Ottaviano. La politica ottavianese si organizza a "lume di candela". Ecco le alleanze tra nuove e vecchie glorie

domenica 18 marzo 2012, di Giovanna Salvati


Ottaviano. Se è vero che la politica ottavianese, “brancola nel buio”, le prima alleanze per le prossime amministrative, nascono a “lume di candela”. Si infittiscono, infatti, gli incontri- scontri tra gli esponenti di opposizione e soprattutto degli scontenti della maggioranza. Sono giorni infatti che nella cittadina di pace si intensificano i colloqui, gli incontri e sopratutto le cene. Ed è proprio alla luce , anzi a lume di quest’ultime, che si delineano i nuovi panorami politici. Schieramenti, che proiettano inevitabilmente alle prossime elezioni amministrative. Certo, prima che i cittadini si rechino alle urne passerà ancora del tempo, ma è curioso vedere come pur di non abbandonare le loro poltrone o di conquistarne di più prestigiose, i politici siano disposti a cambiare casacca ed ideologie, con molta facilità. Mentre infatti, il governo locale, guidato dal tricolore cittadino Mario Iervolino, continua a fare i conti con una perenne crisi, seppur abilmente gestita, con arrivismo e facilità, sul versante opposto, non con qualche fuga notturna dei suoi fedelissimi, ci si organizza e in alcuni casi si programma un colpo di scena con una possibile sfiducia. Ma se Sparta piange, Atene non ride. Infatti dall’opposizione cominciano a delinearsi le prime alleanze: è notizia infatti degli ultimi giorni che esponenti dello scudocrociato siano in trattativa con elementi del Pdl, ivi compresi elementi migranti dal Pd. Dall’altro lato, la compagine della frazione cittadina sangennarellese, anche alla luce delle callunie dell’ultimo consiglio comunale, cerca di riaccreditarsi, facendo gioco con ex candidati nelle precedenti amministrative. Anche dalla stessa reggente amministrazione sembrano venir fuori alcuni nomi: tra questi compaiono sia nomi di attuali consiglieri che quelli di assessori. Sono ormai, dunque, iniziatele grandi manovre che, solo il tempo potrà svelare. I cittadini assistono interessati e anche un pò divertiti, alla vita politica locale sperando che in tutto questo marasma, non vengano dimenticati, i veri problemi che angosciano il paese e che ancora una volta la politica del singolo venga anteposta a quella della "res pubblica".

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.