Home > Sport > Calcio, mister Sannino premiato nella sua Ottaviano

Calcio, mister Sannino premiato nella sua Ottaviano

mercoledì 21 marzo 2012, di Giovanna Salvati


Quando ha varcato la soglia di ingresso del palazzo municipale, i suoi occhi erano increduli, ma l’affetto per la sua terra e l’umiltà che da sempre lo ha visto scalare gli scalini dello sport, non hanno creato equivoci. Giuseppe Sannino, allenatore del Siena , e’ ritornato nella sua citta’ natale per salutare i suoi cittadini, per ricevere un semplice riconoscimento,ma prima di tutto, per dimostrare che quando realmente si crede in un sogno, quello, puo’ anche avverarsi. Lui, il suo curriculum sportivo ed il suo carisma hanno così attirato, nella sala consiliare del comune ottavianese, centinaia di giovani. I loro occhi sgranati per la gioia di conoscere un mito sportivo, un idolo calcistico, hanno affollato la sala governativa. Tutti in fila per una foto ricordo, tanti curiosi. Una singolare cerimonia fortemente voluta da un ex amministratore, sempre attento ai talenti nostrani, Domenico Caputo, che ha trovato subito consenso nel tricolore cittadino Mario Iervolino. Ed e’ quest’ultimo a fare gli onori di casa:” Sono onorato di premiare un figlio di questa terra che non ha mai disdegnato di accentuare ovunque si trovasse le sue origini. In queste occasioni pero’ - continua Iervolino - bisogna riuscire a scindere il semplice cuore dal cuore tifoso, ed oggi i tanti cuori degli ottavianesi, sono tutti per Sannino, per un concittadino che ci onoriamo di portare nel cuore". Non manca l’ironia al sindaco che conclude “ Perdonami ma contro il Napoli mi auguro che perderai". "Immagino allora che avreste preferito Mister Mazzarri a me - scherza dal canto suo Sannino. - io invece sono orgoglioso di essere ottavianese, citta’ che porto nel cuore da quando a 12 sono andato via, ma e’ ancora vivo in me il ricordo delle partite a calcio nei quartieri ottavianesi, le squadre create per caso con amici di sempre o quelli occasionali" . Non esita poi, stimolato dai presenti, ad aprire una parentesi sul calcio e continua " giocare con il Napoli, Juve, Milan o qualsiasi altra squadra non cambia, bisogna onorare la maglia che si indossa, sempre, regalare a noi stessi e ai tifosi soddisfazioni ed emozioni, vere, ma con la massima e piena umiltà". Accoglie poi divertito la provocazione dell’ assessore allo Sport Nello DI Palma che lo vorrebbe in panchina al Napoli "Io alleno il Siena e Mazzarri ha un contratto con il Napoli sino al 2013 , e ’ un validissimo allenatore, manca ancora un intera stagione ". Non fa pronostici ma in lui chiaro l’obiettivo di continuare ad allenare. A suggellare la manifestazione la consegna di targhe in primis a Sannino, ma anche al suo ufficio stampa Orlando Pacchiani e il Direttore Sportivo Daniele Faggiano. Una cerimonia , insomma, che ancora una volta ha mostrato l’altro volto di una cittadina: quella dove non c’e spazio per perdere tempo, dove solo se si crede davvero si diventa vincenti.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.