Home > Attualità > Comunicati Stampa > Caos Circumvesuviana, l’intero consiglio regionale chiede l’intervento di (...)

Caos Circumvesuviana, l’intero consiglio regionale chiede l’intervento di Stefano Caldoro

martedì 27 marzo 2012, di Comunicato Stampa


Napoli. Un consiglio regionale monotematico per discutere e risolvere il grave stato di disagio in cui versa la Circumvesuviana. Ad approvare il documento di richiesta d’assise e di un tavolo tecnico per la risoluzione della problematica, inviato sia al presidente Stefano Caldoro che all’assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella, tutte le forze politiche che siedono tra gli scranni di Palazzo Santa Lucia. Tra i primi firmatari della richiesta Carmine Mocerino, consigliere regionale Udc e segretario provinciale del partito dello scudocrociato. "Da mesi ormai scioperi, guasti e mancanza di elettrotreni mettono in ginocchio la vastissima fascia di pendolari che usufruisce quotidianamente dei servizi della Circumvesuviana" dichiara Mocerino. Il consigliere scudocrociato fa l’eco al documento presentato in consiglio e sottoscritto da tutti i consiglieri regionali. "Purtroppo, da come apprendiamo dalla stampa, i problemi degli elettroni sarebbero da imputare alla mancanza di fondi per acquistare e pagare i pezzi di ricambio con i quali aggiustare i treni a deposito. La ristrettezza delle risorse-recita il documento sottoscritto dai consiglieri di maggioranza ed opposizione- è da addebitarsi soprattutto all’enormità dei tagli che il governo centrale ha effettuato nei confronti delle regioni. Questa società è stata in passato simbolo di efficienza e funzionalità. I treni della Circumvesuviana- si legge in sostanza nella richiesta- rappresentano il servizio ferroviario più importante per la città di Napoli. Non solo, ma il servizio collega la città partenopea a comuni dell’avellinese, del salernitano e dell’intera fascia vesuviana. Dunque è impensabile che a fronte di un’utenza vastissima ci siano ritardi cronici o corse soppresse improvvisamente. Dunque- è in sintesi la richiesta del documento- è necessario convocare immediatamente un tavolo tecnico atto ad individuare le soluzioni più idonee al grave problema". "Perché, ad oggi- conclude Mocerino- quello del servizio su rotaia offerto da questa società è a dir poco indispensabile per i cittadini delle province campane coinvolte".

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.