Home > Cronaca > Somma/Nola. Frodi, sequestri per 2 milioni di €

Somma/Nola. Frodi, sequestri per 2 milioni di €

giovedì 5 aprile 2012, di Gabriella Bellini


Compravano all’estero materiale fotografico ed elettronico, poi attraverso il controllo di alcune società “cartiera” (che fatturavano senza aggiungere l’iva) alla fine riuscivano a rientrare in possesso dei prodotti potendo contare su un credito di Iva. Insomma un complicato meccanismo che gli consentiva alla fine di rimettere sul mercato della merce a prezzi concorrenziali rispetto alle altre società. Un raggiro scoperto dalla guardia di finanza del Gruppo di Torre Annunziata (agli ordini del colonnello Fabrizio Giaccone) e che ieri ha portato ad un sequestro di beni per oltre 2 milioni di euro e alla denuncia di una donna C.E. di Somma Vesuviana, legale rappresentante della società “la Global Trading Srl” che ha sede operativa a Somma Vesuviana, in via Colle, e quella legale a Nola. In particolare sono state sequestrate partecipazioni societarie, conti correnti, depositi titoli e depositi a risparmio. Un’operazione nata come appendice di altre verifiche fiscali condotte dalle Fiamme Gialle del colonnello Giaccone e che ha portato alla denuncia della donna per frode fiscale e all’ingente sequestro. “Il provvedimento”, spiega il procuratore aggiunto della Procura di Nola, Paolo Mancuso, “trae origine dall’analisi e dallo sviluppo di elementi investigativi emersi nell’ambito di un’indagine condotta nei confronti di un sodalizio criminoso dedito alla commissione di reati tributari, finalizzati all’evasione delle imposte dirette ed indirette mediante l’Utilizzo delle cosiddette “frodi carosello”. In particolare, il meccanismo fraudolento si basava sull’interposizione, nella filiera di commercializzazione in Italia di prodotti acquistati all’estero, di società cartiere che pur cedendo formalmente la merce, non provvedevano al versamento dell’IVA a debito, consentendo all’impresa nolana di ottenere un consistente - indebito - credito IVA, nonché di cedere sul mercato nazionale la stessa merce a prezzi sensibilmente inferiori rispetto al suo valore di mercato, determinando in tal modo la distorsione delle normali regole della concorrenza e del mercato, con conseguente danno agli altri operatori economici del settore”. Prezzi concorrenziali di cui la società sommese si vanta anche sul sito web: “Gli accordi con le maggiori case produttrici del settore fanno posizionare la Global Trading ai primi posti sul mercato per la convenienza e la pronta disponibilità”. Ed in particolare sottolineano ancora: “Attualmente la società è in grado di offrire ai propri clienti una vasta gamma di prodotti alle migliori condizioni di mercato”. Affari cui hanno messo fine le indagini dei militari di Torre Annunziata.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.