Home > Attualità > Comunicati Stampa > Questione cimitero, è scontro tra i sindaci Iervolino e Ambrosio

Questione cimitero, è scontro tra i sindaci Iervolino e Ambrosio

Battaglia aperta sulle nomine del Direttore Generale. Lunedi il verdetto.

venerdì 3 agosto 2007, di Giovanna Salvati


OTTAVIANO/SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Continua lo scontro sulla questione nomina del Direttore Generale per il Consorzio Cimiteriale e a farsi battaglia sono i due sindaci di San Giuseppe Vesuviano, Antonio Agostino Ambrosio, rieletto da poco dopo una serie di contrasti, e il primo cittadino di Ottaviano, Mario Iervolino.

Continui dibattiti, ricorsi e controversie non sembrano placare gli animi sulla vicenda e nel frattempo c’è chi pone l’interrogativo sul perchè ci si tiene tanto, soprattutto da parte dell’amministrazione comunale sangiuseppese, ad assottigliare ulteriormente le già esigue Casse del Consorzio con la nomina del Direttore Generale. Una nomina fortemente voluta dal Sindaco di S.Giuseppe, Dott. Agostino Antonio Ambrosio, il quale vorrebbe designare il Dott. Carbone Remigio, oggi componente del Cda, che con le sue dimissioni darebbe spazio al vecchio presidente Sig. Biagio Salerno, ma il sindaco Iervolino non ci sta e nonostante tutto il 15 luglio è stato pubblicato il bando per la nomina del Direttore, il termine per la presentazione delle domande di ammissione scadeva 7 giorni dalla sua pubblicazione e il Dott. Carbone, ha presentato la sua domanda con l’allegato curriculum; ad un quarto d’ora dalla scadenza del predetto termine è però giunta una ulteriore candidatura dell’Avv. Nappo Angelo. Il bando prevedeva tra le altre cose che i candidati dovessero avere, oltre la Laurea, comprovata esperienza dirigenziale in Amministrazioni Pubbliche. Questo ora il perno su cui si sta girando la vicenda. Verificate le due candidature, si è avuto che il Carbone oltre la laurea ha fatto praticantato presso uno studio Commerialista, oltre ad aver partecipato ad una serie di corsi di specializzazione, in ultimo è stato Consigliere del Consorzio per tre anni; ma questo non è assimilabile a chi ha esperienza dirigenziale in Amministrazioni Pubbliche.
Il Nappo invece alla laurea ha aggiunto esperienze di Docente all’Università, ed è stato per ben cinque anni Difensore Civico del Comune di Ottaviano. Alla fine il Presidente dell’Assemblea, Dott. Ambrosio, ha designato il Carbone alla carica di Direttore, e subito alla designazione è seguito il ricorso di Nappo il quale evidenziava le carenze del curriculum del Carbone rispetto ai requisiti richiesti dal Bando.
Il Tar ha dato ragione al Consorzio ma nonostante tutto il primo cittadino ottavianese, nonché componente dell’Assemblea Consortile, non manda giù il boccone e comunica al Presidente dell’Assemblea che non avrebbe partecipato a quest’ultima ogni qualvolta si fosse avuto come argomento la "Designazione del Direttore Generale" e soprattutto fino a che non si fosse fatta chiarezza sull’argomento, ed ora giunge un’altra convocazione proprio per il prossimo Lunedi. Ben deciso a portare avanti la battaglia è il sindaco ottavianese che si aspetta che venga confermato quanto dichiarato in una nota ufficiale inviata in data 30 luglio al Presidente dell’Assemblea, nella quale dichiara inammissibile la nomina del sign. Remigio Carbone in quanto non in possesso di uno dei requisiti richiesti e ben specificati dal bando pubblico peraltro firmato e sottoscritto dallo stesso sindaco Ambrosio.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.