Home > Attualità > Pomigliano, l’auto del sindaco in sosta vietata

Pomigliano, l’auto del sindaco in sosta vietata

venerdì 13 aprile 2012, di Gabriella Bellini


Una foto che sta facendo il giro del Web, postata sul più utilizzato social network d’Italia, mette sotto accusa il maresciallo della polizia municipale di Pomigliano d’Arco Giuseppe Palma che fa da autista al sindaco Lello Russo. Una foto pubblicata sempre dal solerte “Pasquino il ciabattino” e poi ripresa anche dalla pagina “Pomigliano d’Arco”. Decine le condivisioni e i commenti non certo lusinghieri. La causa? L’auto, una Lancia Delta grigia, è parcheggiata davanti ad una rotonda su via Passariello nei pressi del parco pubblico comunale, chiaramente oltre ad essere in divieto di sosta infrange diversi articoli del codice della strada e per come è fermata mette anche a rischio gli altri automobilisti che transitano in quell’incrocio già di per se trafficatissimo . Parcheggiata e non certo in movimento, come qualcuno dal comando vigili di Pomigliano aveva cercato di giustificare, ingrandendo la foto si vede bene che alla guida non c’è nessuno. Secondo la “denuncia” fatta sul Web è stata scattata il 4 aprile scorso, e alcuni testimoni avrebbero visto il sindaco ed il suo autista andare al bar vicino per fare colazione. “Mi domando e dico”, scrive Pasquino, “ma i vigili hanno elevato multa a quest’auto, se su queste piccole cose non hanno coscienza civica, su quelle serie grosse, come si comportano? Che schifo, che vergogna!”.
L’orario della sosta, secondo i testimoni che quella foto l’hanno scattata e poi fornita a Pasquino, era intorno alle 10,30. Ma non sarebbe stato questo il primo caso. Nei commenti su Facebook, una solerte e attenta Francesca ha ricordato agli altri, che si indignavano per il comportamento irrispettoso dei vigili urbani e del sindaco (considerato che l’auto è quella che usa per i suoi spostamenti), che quella vettura “anche la settimana scorsa era parcheggiata allo stesso posto”.
A riguardo abbiamo chiesto un commento allo stesso Lello Russo e al comando di polizia municipale, dal Comune non rilasciano dichiarazioni ufficiali, ma fanno sapere che il maresciallo Palma in quel momento era in servizio per effettuare alcune multe, considerato che la zona in questione è appunto molto trafficata e spesso gli automobilisti parcheggiano in seconda fila creando disagi, i verbali effettuati da Palma lo testimonierebbero. Il sindaco poi in quell’auto a quell’ora non c’era. Quindi nessuna sosta al bar per un caffè. Quella mattina però un motivo per usare più presto del solito l’auto di servizio in realtà c’era: al Tar di Napoli era fissata un’udienza per un ricorso contro il Comune della Pomilia gas al quale Russo è stato presente.
DA METROPOLIS DEL 13 APRILE

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.