Home > Cronaca > Poggiomarino. Stroncato da un malore mentre fa jogging, muore il giovane (...)

Poggiomarino. Stroncato da un malore mentre fa jogging, muore il giovane Raffaele Vastola

domenica 15 aprile 2012, di Giovanna Salvati


Un normale pomeriggio. Indossate le scarpette, ipod e tuta, Raffaele Vastola, 31enne di Poggiomarino era pronto per la sua consueta corsa. Jogging gli piaceva "era per tenersi in allenamento" ricordano tra le lacrime gli amici. Ma ieri il suo appuntamento con lo sport è stato invece sostituito con la morte. Sono da poco passate le 16,00 e Raffaele si trovava nell’area mercatale della cittadina, dove spesso si ritrovava per fare qualche passeggiata. Uno, due, cinque, dieci passi, prima di cadere a terra e li rimanere senza vita sino all’allarme. Ma tutto è stato inutile. Il cuore di Raffaele ha smesso di battere e lo ha fatto troppo in fretta, senza nemmeno dare ai medici del 118 la possibilità di rianimarlo. E’ una vita stroncata senza appello, senza se e senza ma. Semplice, umile e determinato. Questo era Raffaele. Si era laureato in Economia e Commercio, e subito dopo la laurea aveva iniziato a lavorare presso uno studio tributario. Ma per lui la passione più forte era quella della politica. Vicino all’Udc, alle ultime elezioni comunali, aveva collaborato con il candidato sindaco Andrea Forno nelle vesti di portavoce, ma per lui non era il partito quello che contava ma la voglia di rinnovare la città. LE sue idee di cambiamento lo avevano infatti visto sotto i riflettori della stima anche dei suoi avversari politici. Tra le sue passioni quella per il giornalismo. La sua scrittura? Fluida e chiara, ma sopratutto con la voglia di far esplodere la grinta di cambiare qualcosa che emergeva dai suoi articoli. Lui che con il Metropolis aveva collaborato per più mesi. Ma l’impegno di Raffaele per la sua città era smisurato e disinteressato si, ma riusciva sempre a trovare il tempo di aiutare la madre nell’azienda di famiglia, la «Vastatis», impegnata nel settore dell’apicoltura.Il sindaco Leo Annunziata ha proclamato il lutto cittadino per lunedì e sconvolto ha commentato "la comunità di Poggiomarino perde in maniera inspiegabile una intelligenza brillante e un giovane che aveva fatto del rispetto dell’altro la ragione del suo comportamento pubblico. Esprimo a nome di tutta la cittadinanza profonda vicinanza ai suoi cari». Il presidente del consiglio ha annunciato il rinvio del Consiglio comunale fissato per lunedì in segno di lutto e ad accompagnare la bara nell’ultimo slauto ci sarà anche il gonfalone del comune. Da parte di tutta la Redazione le più sentite condoglianze alla famiglia e che la rassegnazione possa prendere il posto dello sgomneto e dell’incredulità, nella consapevolezza che Raffaele sia oggi tra gli angeli più belli del Paradiso. Che la sua solarità, la determinatezza e la dolcezza che ci sono stati spietatamente strappati possano essere ora a servizio di Dio. Ciao Raf.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.