Home > Attualità > Comunicati Stampa > Registro tumori regionale, licenziato il testo dalla Commissione (...)

V COMMISSIONE REGIONE CAMPANIA

Registro tumori regionale, licenziato il testo dalla Commissione sanità

Si attende l’approvazione in aula per domani. Un milione e mezzo di euro già disponibili per il progetto. L’On. Carmine Sommese: “Finalmente dotiamo la regione di un importante strumento di prevenzione primaria delle patologie tumorali”.

mercoledì 18 aprile 2012, di Comunicato Stampa


Napoli – E’ stato licenziato dalla V Commissione il testo del progetto di legge che istituisce il Registro tumori della Regione Campania. Ora il testo va al vaglio dell’aula del Consiglio regionale la cui seduta è prevista per domani pomeriggio.

Il primo firmatario del provvedimento Carmine Sommese (Gruppo Misto – Lista Caldoro) spiega l’importanza della legge: “Questo strumento colma un vuoto della Regione Campania in campo sanitario, in quanto non era ancora dotata di un registro regionale dei tumori, ma era operativo solo il registro tumori della ex Asl Na4 e un registro della Provincia di Salerno approvato nel novembre 2010”.

“Il testo – continua l’On. Sommese - soddisfa anche le richieste del PON 2008-2012 che spingeva le Regioni a dotarsi di un registro tumori regionale e dopo diversi mesi di lavoro della commissione e di una apposita sottocommissione - che ha lavorato su tre diverse proposte di legge sull’argomento - finalmente in data 17 aprile abbiamo licenziato il testo definitivo che è all’ordine del giorno del Consiglio di domani, sperando in una rapida approvazione”.

“Esprimo vivo compiacimento – dichiara Carmine Sommese - per l’approvazione della legge essendo il sottoscritto il primo firmatario del testo e ringrazio quanti hanno collaborato alla stesura del provvedimento, in particolare l’Associazione Medici per l’Ambiente e lo staff delle Quinta commissione”.

“Ringrazio anche – conclude il consigliere Sommese - i colleghi della ASL NA4 e il direttore Mario Fusco, i quali si sono adoperati per dimostrare le relazioni tra i danni ambientali e le patologie tumorali del cosiddetto ‘Triangolo della morte’ Acerra-Nola-Marigliano”.

Confermata, infine, la disponibilità della copertura finanziaria di un milione e mezzo di euro che consentirà la realizzazione della rete informativa regionale connessa alla rilevazione dei dati sanitari statistici correlati ai tumori.

* Isde Medici per l’Ambiente Campania

Gennaro Esposito*

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.