Home > Attualità > Comunicati Stampa > Festa della Liberazione, successo della manifestazione nolana

Movimenti e partiti di area progressista

Festa della Liberazione, successo della manifestazione nolana

In una affollata Piazza Duomo si è tenuta “Libera l’Italia, libera Nola”, la manifestazione pubblica per la Festa della Liberazione organizzata dalla Rete nolana 25 aprile.

giovedì 26 aprile 2012, di Comunicato Stampa


A promuoverla movimenti e
partiti di area progressista, da Città Viva al Partito Democratico,
passando per Sinistra Ecologia Libertà, Rifondazione Comunista ed
Italia dei Valori, insieme ai sindacati Cgil e Unsil, al Fronte della
Legalità, agli studenti dell’Uds ed al Laboratorio Fonseca30. Presenti
tanti cittadini nolani, rappresentanti del variegato mondo
dell’associazionismo, lavoratori, disoccupati, giovani precari e
studenti.

“Un’iniziativa nata per stare al fianco dei cittadini in una
giornata di festa ed impegno – sottolineano gli organizzatori - per
dare voce ai tanti che ancora oggi resistono ed operano attivamente
per liberare l’Italia e la nostra terra, per restituirle le promesse
mai mantenute della Costituzione repubblicana”. Ricco e di valore il
programma degli interventi, accompagnati dalla lettura degli articoli
più significativi della Costituzione.

Tanti i temi toccati: diritto al
lavoro, ambiente e cura del territorio, valorizzazione dei beni
culturali, contrasto alla camorra, impegno civile contro clientelismo
e corruzione, lotta contro le discriminazioni, difesa dei beni comuni
come acqua, sanità, trasporti, scuola e università.

“Siamo in piazza non per fare retorica – ha introdotto Gianluca
Napolitano, capogruppo consiliare di Città Viva – ma con l’obiettivo
di ricordare il valore della Resistenza per farlo vivere nel presente.
Stupisce l’indifferenza dell’amministrazione comunale verso il 25
aprile, eppure l’11 settembre 1943 la nostra città fu teatro del
tragico eccidio nazista di Piazza d’Armi”.

Salvatore Velardi,
segretario della Cgil zona nolana, ha ribadito la centralità delle
questioni del lavoro in difesa dei diritti di tutti, a partire dal
discusso stravolgimento dell’articolo 18, denunciando la drammatica
situazione occupazionale del territorio.

Restituta De Lucia,
animatrice instancabile della Commissione Pari opportunità e del
Comitato civico per la difesa del diritto all’acqua, ha sottolineato
il ruolo dei movimenti per l’acqua pubblica ed il recente successo
ottenuto al Tar Campania con l’annullamento degli aumenti tariffari
Gori.

Tra gli altri oratori che hanno affollato il palchetto all’ombra
del Duomo: Luigi Pappalardo, rappresentante del movimento per la
cittadinanza attiva Civitas, Onofrio Petillo, attivista dell’Unità di
crisi contro le discariche, Paolino Fusco, Giuristi democratici,
Khaled Al Zeer, portavoce della comunità palestinese in Campania, lo
studente universitario Pasquale Santella.

A chiudere la manifestazione
Luigi Visconti, a nome della folta delegazione degli operai ex Esplana
Sud, azienda dell’area industriale di Nola operante nel settore
ortofrutticolo, che hanno perso il lavoro ed hanno occupato lo
stabilimento lo scorso novembre con la speranza di riprendere la
produzione attraverso una cooperativa autorganizzata.

Rete nolana 25 aprile
— 
Movimento Città Viva

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.