Home > Attualità > Raccolta differenziata: si comincia dal vetro nel Santuario (...)

Raccolta differenziata: si comincia dal vetro nel Santuario mariano

martedì 15 gennaio 2008, di Mina Spadaro


SANT’ANASTASIA. Le associazioni danno il loro contributo al tentativo di attenuare la crisi rifiuti: a partire dall’azione cattolica che durante le messe di ieri presso il Santuario della madonna dell’Arco, ha proposto la sua iniziativa appoggiata in pieno dai Padri Domenicani e dal Priore, Padre Gerardo Imbriani. Si tratta di portare il vetro ogni sabato mattina, dalle 10.00 alle 13.00 presso il container sistemato nel parcheggio antistante il santuario, evitando , così, di depositarlo sui cumuli di rifiuti sparsi per strada o fuori dalle apposite campane ormai piene. “E’ un’idea ottima – afferma il sindaco Carmine Pone – e dimostra che se le associazioni si mettono davvero in moto possono agire per il bene comune con attività veramente utili. Se altre associazioni ne seguono l’esempio, infatti, potremmo ottenere la raccolta della carta, di indumenti, di plastica, di ingombranti, di ferro, e di quant’altro contribuisce a far crescere la percentuale di indifferenziato. Ciò non solo potrebbe attenuare l’emergenza, ma lancerebbe al Governo un messaggio chiaro: siamo pronti a fare la nostra parte e anche di più, perché siamo una comunità viva e attiva”. Il primo cittadino anastasiano assicura che tutte le associazioni che si mobiliteranno per portare avanti iniziative come quelle di Madonna dell’Arco, otterranno il sicuro appoggio dell’Amministrazione con uomini e mezzi ed invita i cittadini a rispondere nei fatti alla proposta dell’Azione Cattolica di Madonna dell’Arco.

Messaggi

  • L’idea dei Padri Domenicani e dell’Azione Cattolica di Madonna dell’Arco è lodevole e da seguire ma rappresenta anche l’indice della inettitudine del nostro Assessore all’Ambiente.
    Lo stesso è stato sempre sollecitato sin dal momento in cui ha assunto tale incarico. Lo provano le varie iniziative di Mario Gifuni e di Mimmo Iossa che si attivarono sin dal mese di Giugno per la risolzione del problema dell’immondizia e della differenziata.
    I due sunnominati proposero progetti che furono regolarmente riposti nel cassetto, vero Mimmo? Perché oggi che fai parte del Direttivo di AN non vieni allo scoperto e prendi le debite distanze dagli altri componenti che politicamente non ti hanno mai sostenuto e forse mai hanno avuto la volontà di risolvere tali problematiche?
    Perché dobbiamo consentire oggi, nel pieno del caos immondizia, che il Sindaco cavalchi l’iniziativa dei Padri Domenicani?
    Perché il Sindaco, consapevole che nulla è stato fatto per la risoluzione del problema immondizia, non ritira le deleghe al suo assessore?
    Perché il Consigliere Gifuni che si dice promotore di iniziative per lo smaltimento dei rifiuti non sfiducia il suo Assessore?
    ing. Mario Merone

    • Chiamai in causa Mimmo circa tre giorni fa. Mi sarei aspettato una risposta che finora non è arrivata e credo che non arriverà mai più. Quoque tu, Mimmo, sei seduto nella stanza dei bottoni? Anche Tu stai sgranocchiando il panino?
      Il potere ..... il potere. Aveva ragione Andreotti: non logora chi ce l’ha.
      ing. Mario Merone

    • MA quale volontarismo, ma quale buone intenzioni, ma quale santuario, ma voi siete fuori di testa, adesso utilizziamo la casa di Nostro Signore come discarica, ma adatevela a prendere nel C....O.
      SE prorprio volete aprire una discarica andate sotto casa di Bassolino oppure perchè no! andate alla villa di donna Sandra Mastella regina di quadri del malcostume , altro che "mazzi quadrati".

      QUI VOI DOVETE CHIEDERE CONTO A CHI CI HA GOVERNATO, DOVETE ESIGERE RISPOSTE, ALTRO CHE APRIRE LA CASA DI DIO ALLA MONEZZA!!!!!!

      CARI PADRI DOMENICANI VOI NON POTETE ASSOLUTAMENTE ARROGARVI IL DIRITTO DI DECISIONI CHE RIGUARDANO TUTTI I FEDELI.

      VOI SIETE SOLO I CUSTODI DELLA CASA DI DIO E QUINDI CHI VI HA DATO IL PERMESSO DI PRENDERE DECISIONI AL LIMITE DEL RIDICOLO......"DATE A CESARE QUEL CHE E’ DI CESARE E A DIO QUEL CHE E’ DIO DIO"

      DI PATACCARI NELLA NOSTRA REGIONE NE ABBIAMO FIN TROPPI PER CARITA’ DI DIO NON VI CI METTETE PURE VOI

      PRONTI AD AGIRE PER LE VIE LEGALI PER INTERROMPERE UNA INIZIATIVA CHE NOI NAZIONALISTI DEL REGNO DELLE DUE SICILIE REPUTIAMO INQUALIFICABILE ED OFFENSIVA PER I CATTOLICI.

      CHIEDIAMO AI CAMERATI DELLA DESTRA DI DISSOCIARSI DA UNA INIZIATIVA SEMPLICEMENTE IGNOBILE.

      UN APPELLO PARTICOLARE ANCHE ALL’ AMICO E CAMERATA MIMMO IOSSA PERCHE’ SI ADOPERI AD EVITARE LO SCEMPIO DI QUESTA OPERAZIONE INQUALIFICABILE

    • Effettivamente questi signori che si autodefiniscono " nazionalisti del regno delle due sicilie" non hanno tutti i torti, è davvero inopportuno utilizzare la casa del signore per raccogliere monnezza. In televisione ho notato che i governanti regionali hanno delle belle ville ,perchè non utilizzare i loro giardini?

    • cosa ha da dire tutto il centrodestra al messaggio forte che un sedicente gruppo che si firma nazionalisti del regno delle due sicilie, ha avuto nei confronti di un’iniziativa che ha visto i padri Domenicani al centro di questa polemica che a mio avviso ( da cattolico impegnato)è condivisibile sia sotto gli aspetti formali che di principio?

    • L’ associazione cattolica che si è fatta promotrice della raccolta differenziata all’interno del santuario con quale diritto ha deliberato per questa iniziativa e sopratutto il Padre Priore come ha potuto appoggiare una tale amenità dimostrando una superficialità che rasenta il ridicolo.
      Pieno appoggio alle rimostranze del gruppo che si definisce : nazionalisti del regno delle due sicilie.
      Nessuno ha il diritto di trasformare la casa di DIO in un monnezzaio.
      Se questi buffoni dell’azione cattolica vogliono fare qualcosa di concreto mettessero a disposizione i loro terreni (alcuni di loro ne hanno anche tanti.

      Il Dott. De Simone ,in qualità di assessore alla cittadella mariana, persona speciale e di autentica fede non ha nulla da dire per questa autentica pagliacciata organizzata dall’azione cattolica?

    • Vorrei dire una cosa,noi a sant’anastasia un sito DI STOCCAGGIO PROVVISORIO lo abbiamo,perchè non proponiamo ex area FAG.

    • L’anonimo fa una provocazione: < Vorrei dire una cosa,noi a sant’anastasia un sito DI STOCCAGGIO PROVVISORIO lo abbiamo,perchè non proponiamo ex area FAG.> Cosa pensano i segretari dei partiti di centro destra? Cosa pensano De Filippo , Di Marzo e Abete che , eletti con Dobellini, danno la maggioranza al Sindaco Pone e stanno seduti nei banchi del centro-sinistra?
      Gammella perché non parli? Vuoi solo le dimissioni dell’assessore De Simone. Ti sta antipatico? Perché non chiedi le dimissioni degli altri assessori? Perché non ti agiti per chiedere le dimissioni dei tre consiglieri che sono stati eletti con la tua coalizione, siedono nei banchi della tua coalizione e votano tutte le delibere che propone la giunta del sindaco Pone? Perché la ex Fag non l’hanno proposta anche i consiglieri del Centro sinistra all’ultimo consiglio comunale? Cosa ne pensa il rappresentante del Parco Vesuvio? Cosa dice l’assessore Coppola e il segretario di alleanza nazionale. A Gifuni sta bene la proposta? Perché nessuno dice niente e si sono mossi tutti soltanto contro i portatori di handicap da portare fuori dalla scuola ex Liguori? Quello del bosco e del prato

    • Ottima idea dell’area ex fag ;potrebbe andare bene.....ti dimentichi amico che li ci sono proprietari importanti e che sarebbero disposti ad accettare una cosa del genere solo su precise garanzie e dietro ingenti ricompense!!!
      Certamente meglio di quei pagliacci che nel nostro paese non hanno trovato di meglio che individuare un sito di stoccaggio all’interno della casa di DIO, complici dei sacerdoti che invece che amministrare le anime chissà perchè sono sempre presenti (a sproposito) su tematiche che non li riguardano.
      A proposito dei pagliacci e dei buffoni da avanspettacolo , ma i nostri rappresentanti politici del centrodestra cosa aspettano a indignarsi e sgombrare la monezza dalla casa di DIO?
      E poi ci si lamenta che la nostra patria non ha piu’ orizzonti e che la nostra gioventu’sia oramai arresa al modernismo.

      ORA E SEMPRE BOIA CHI MOLLA

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.