Home > Attualità > Flash mob contro i rifiuti tossici

La singolare iniziativa di protesta organizzata a Pomigliano dal Movimento Cinque Stelle

Flash mob contro i rifiuti tossici

venerdì 11 maggio 2012, di Gabriella Bellini


Rifiuti tossici nella masseria Chiavettieri, assenza di un assessore all’Ambiente da otto mesi e mancanza di telecamere per impedire l’abbandono selvaggio di rifiuti. Per raggiungere questi tre obiettivi il Movimento Cinque stelle ha organizzato a Pomigliano d’Arco un “Flash mob” di sicuro effetto. “Da quando esiste il nostro gruppo ci occupiamo del problema delle periferie”, affermano i promotori dell’iniziativa, “Gli abitanti di queste zone ormai neanche si sentono più cittadini di questa città. Anni di abbandono e incuria hanno creato discariche a cielo aperto, gravi rischi per la salute e in ultimo una pattumiera di rifiuti tossici. Una vera e propria bomba ecologica che esplode ogni giorno sulle nostre tavole: quelle zone sono piene di terreni coltivati ai cui bordi vengono sversati sistematicamente rifiuti solidi urbani e, rifiuti industriali tossico-nocivi.
A Pomigliano chiediamo da anni un sistema di videosorveglianza e un dispositivo di controllo delle forze dell’ordine per ripristinare il diritto alla salute di quella gente. Masseria Chiavettieri è il simbolo di questo degrado, è una delle zone più martoriate e meno controllate. Sabato 12 Maggio abbiamo organizzato un Flash Mob alle ore 15 per ricordare alla nostra amministrazione comunale tre questioni: non c’è un assessore all’ambiente in questa città da 8 mesi. E’ stato arrestato ad ottobre per tangenti, ma lo vogliamo rimpiazzare? deve essere subito installato un servizio di videosorveglianza come chiediamo da anni. Bisogna subito contattare i comuni limitrofi e organizzare una task force per il controllo di queste aree con l’installazione di dissuasori e la presenza della polizia locale”. Appuntamento, dunque, per domani in via Masseria Chiavettieri, incrocio quarta traversa alle 15. Una zona simbolo, riportata all’attenzione anche da un servizio trasmesso qualche giorno fa dal tg satirico di canale 5 “Striscia la notizia”. Per svolgere al meglio la manifestazione gli organizzatori hanno fornito anche qualche consiglio pratico. “Abbigliamento e optional: vestitevi comodi e con abiti idonei a stare per terra, se li avete potete portare anche dei lenzuoli bianchi”, spiegano i ragazzi del Movimento Cinque Stelle, “ L’iniziativa si svolgerà in questo modo: una volta occupato l’incrocio aspetteremo il fischio della tromba, una volta udito, chi non ha il lenzuolo si butterà per terra simulando di essere morto, chi ha con se il lenzuolo lo indosserà come se fosse un fantasma, dopo circa un minuto al secondo fischio di tromba ci rialzeremo tutti insieme!”. Durante il Flash mob passerà una telecamera. “Non guardate nell’obiettivo”, aggiungono, “fate finta che non esista né telecamera né l’operatore”. Per chi non sapesse arrivare nella masseria pomiglianese il punto di ritrovo è alle 14:30 al parcheggio della villa comunale di Pomigliano d’Arco in via Ghandi. “Dopo una breve illustrazione delle nostre soluzioni al problema”, concludono gli organizzatori, “daremo il via al Flash Mob, finito il quale ci sarà uno spazio dove ognuno potrà intervenire”.

DA METROPOLIS DELL’11 MAGGIO

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.